UBS non rispetta le aspettative sugli utili del secondo trimestre; Il CEO cita “tempi incerti”

UPS Martedì ha deluso le aspettative per il secondo trimestre del 2022 poiché le sue divisioni di gestione patrimoniale e banca di investimento hanno visto l’attività dei clienti diminuire in mezzo a un crollo del mercato globale.

La banca svizzera ha registrato un utile netto attribuibile agli azionisti di $ 2,108 miliardi, al di sotto delle aspettative degli analisti di $ 2,403 miliardi che la società aveva accumulato.

che rappresenta un aumento del 5%. $ 2 miliardi nello stesso periodo dell’anno scorsoL’attività di punta della gestione patrimoniale ha registrato un calo significativo da parte di investitori facoltosi, dopo un primo trimestre forte L’utile netto del gruppo è stato di 2,136 miliardi di dollari.

“Il secondo trimestre è stato uno dei periodi più difficili per gli investitori negli ultimi 10 anni. L’inflazione rimane alta, la guerra in Ucraina è in corso, così come le rigide politiche Covid in alcune parti dell’Asia”, ha affermato il CEO di UBS Ralph Hamers. Rapporto. “In questi tempi incerti, i nostri clienti si affidano al nostro potente ecosistema per navigare nei mercati e investire a lungo termine”.

Altri momenti salienti del trimestre:

  • Le entrate totali hanno raggiunto 8,917 miliardi di dollari, rispetto agli 8,897 miliardi di dollari dello stesso periodo dell’anno scorso.
  • Il ritorno sull’equità tangibile è stato del 16,4%, in aumento rispetto al 15,4% di un anno fa.
  • Il CET 1 capital ratio, misura della solvibilità bancaria, ha raggiunto il 14,2% contro il 14,5% del secondo trimestre 2021.

Calano i ricavi dell’investment banking

I ricavi dell’investment banking sono diminuiti del 14% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso a 2,094 miliardi di dollari.

Nel suo rapporto, la banca ha evidenziato un calo di 1,121 miliardi di dollari delle commissioni nette, che rifletteva principalmente “una diminuzione delle commissioni di sottoscrizione, in particolare nei mercati dei capitali azionari, e una diminuzione delle commissioni nette di intermediazione a causa di un volume inferiore di attività dei clienti in Global Wealth Management e Investment Banking”.

“Le commissioni di finanziamento degli investimenti sono diminuite, riflettendo la performance negativa del mercato e le commissioni di performance inferiori e le minori entrate derivanti da operazioni di fusione e acquisizione”, aggiunge il rapporto.

Hammers ha affermato che mentre l’attività di gestione patrimoniale è stata colpita da un più ampio calo dei mercati, questo è stato ampiamente compensato dall’aumento dei tassi di interesse. Riserva Federale degli Stati Uniti Avviare un ciclo di escursionismo aggressivo nel tentativo di controllare l’inflazione.

“Nelle nostre entrate ricorrenti, stai assistendo a un calo dei mercati mentre il volume diminuisce. Stai vedendo diminuire i ricavi delle transazioni mentre i clienti spostano i loro investimenti”, ha detto martedì a Geoff Cutmore della CNBC.

“Tuttavia, si vede un aumento del 24% del margine di interesse sulla scia dell’aumento dei tassi e, di conseguenza, i ricavi complessivi dell’attività di gestione patrimoniale per il trimestre sono stati solo del -2% in circostanze molto difficili”.

Logo del colosso bancario svizzero UBS.

Fabrice Gaffrini | AFP | Belle foto

Con l’accelerazione del calo del mercato tra azioni e reddito fisso nel secondo trimestre, il ramo di gestione patrimoniale della banca ha congelato circa $ 400 milioni di nuove attività generatrici di commissioni a livello globale, sebbene l’Asia-Pacifico abbia registrato un positivo netto di oltre $ 3 miliardi.

“Da un lato, abbiamo già visto per due trimestri che i clienti sono meno attivi nelle transazioni e trattengono le transazioni”, ha detto Hammers alla CNBC martedì.

“D’altra parte, in questo trimestre, abbiamo visto entrate nette di nuove attività generatrici di commissioni davvero grandi – 3,3 miliardi di dollari in Asia-Pacifico – che sostanzialmente mostrano i clienti che passano dal business transazionale a quello su mandato. Sempre parte della nostra strategia”.

Anche l’attività di gestione patrimoniale ha registrato deflussi di 12 miliardi di dollari, principalmente da azioni.

Hammers ha affermato che sulle prospettive macroeconomiche e di mercato dell’Asia per la fine del terzo trimestre, esiste un potenziale per la stabilizzazione delle politiche economiche e ulteriori aumenti poiché vi è maggiore chiarezza sulla situazione politica in Cina. Restrizioni Covid-19.

READ  Biden ha sfruttato l'etanolo per ridurre i prezzi del carburante mentre l'inflazione al consumo è aumentata