Trump ha firmato documenti del tribunale contenenti falsi numeri di frode elettorale, afferma il giudice

Commento

L’ex presidente Donald Trump e i suoi alleati politici capiscono che le diffuse accuse di frode elettorale in Georgia sono infondate, ma continuano a fare affermazioni infondate ai tribunali e al pubblico, secondo recenti documenti dei tribunali federali.

Un parere di 18 pagine è stato rilasciato mercoledì dall’alleato di Trump e avvocato conservatore John Eastman, che si è opposto a un mandato di comparizione per le e-mail di indagine del comitato della Camera. 6 gennaio2021, Capitol attaccato da mafia pro-Trump.

Il giudice del tribunale distrettuale degli Stati Uniti David O. Carter ha scoperto che diversi documenti tra i soci di Trump dovrebbero essere resi pubblici perché il loro gruppo ha partecipato a “travisare i numeri delle frodi elettorali in Georgia e cercare di ribaltare i risultati elettorali presso la corte federale”.

“Le e-mail mostrano che il presidente Trump sapeva che alcuni numeri di frode elettorale erano falsi, ma ha continuato a falsificare quei numeri in tribunale e al pubblico”, ha scritto Carter. “La Corte ritiene che queste e-mail siano sufficientemente correlate e a sostegno di una cospirazione per frodare gli Stati Uniti”.

A marzo, Carter disse Trump ha “esagerato” i crimini federali nel tentativo di bloccare il conteggio del voto del Collegio elettorale del Congresso il 6 gennaio. Quella decisione è arrivata in una sentenza che affrontava diverse e-mail critiche. Eastman Si è opposto al passaggio a una commissione della Camera.

Eastman ha scritto memorie legali chiave volte a negare la vittoria del democratico Joe Biden Più tardi citato Il privilegio avvocato-cliente è uno scudo contro la consegna dei documenti richiesti dal gruppo, che all’epoca secondo lui era un rappresentante di Trump.

READ  Uragano Ian: il bilancio delle vittime sale a 67 in Florida dopo che la tempesta ha lasciato alcune comunità "irriconoscibili", affermano i funzionari

Il comitato ha sostenuto nel deposito che la pretesa di privilegio di Eastman è stata revocata dalla “rinuncia a crimini / frodi”. Tale esenzione significa che le comunicazioni tra un avvocato e il suo cliente non devono essere mantenute riservate se si scopre che l’avvocato aiuta il cliente a commettere un reato. Per risolvere la controversia, la giuria ha chiesto al giudice Carter di esaminare personalmente i documenti per vedere se pensava che Eastman stesse effettivamente aiutando Trump in attività criminali.

Nel deposito di mercoledì, Carter ha concluso dai documenti congiunti che il team legale di Trump ora “chiarisce che il presidente Trump ha intentato alcune azioni legali attraverso i tribunali non per cercare un rimedio legale, ma per ostacolare o ritardare l’azione del Congresso il 6 gennaio”.

Lo stato delle principali indagini che coinvolgono Donald Trump

Eastman ha detto in un’e-mail che Trump ha firmato i documenti per una causa in Georgia il 1° dicembre, ma ha appreso che “alcune delle accuse in esso contenute sono false”. Eastman ha scritto che Trump firmare nuovi documenti per quel caso “non sarebbe accurato con tale conoscenza (e incorporazione per riferimento)”.

Ma Carter ha scritto, con numeri consapevolmente imprecisi, che “Trump ei suoi avvocati alla fine hanno presentato una denuncia”. Carter ha anche scritto che Trump ha firmato un documento legale in un tribunale della Georgia, certificandolo “vero e corretto” al meglio delle sue conoscenze.

Carter ha ordinato a Eastman di rilasciare più di 30 documenti richiesti dalla commissione della Camera entro le 14:00 del 28 ottobre.