Trump è stato chiamato a testimoniare davanti al panel dei disordini del Campidoglio degli Stati Uniti il ​​6 gennaio

WASHINGTON, 21 ottobre (Reuters) – L’ex presidente Donald Trump è stato ordinato venerdì di testimoniare sotto giuramento e di fornire documenti a una commissione della Camera che indaga sull’attacco del 6 gennaio 2021 alla capitale degli Stati Uniti da parte dei suoi sostenitori.

Il comitato ha affermato di aver chiesto a Trump di presentare i documenti al comitato entro il 4 novembre e di presentarsi per la deposizione a partire dal 14 novembre.

La testimonianza della deposizione spesso implica l’interrogatorio a porte chiuse e videoregistrato di un testimone registrato. Tale testimonianza può essere resa pubblica e diventare parte della relazione finale del Comitato Speciale.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

“Come dimostrato nelle nostre indagini, abbiamo raccolto prove schiaccianti che lei ha pianificato e supervisionato personalmente gli sforzi per sovvertire le elezioni presidenziali del 2020 e impedire una transizione pacifica del potere”, ha scritto il gruppo in una lettera a Trump venerdì.

Il gruppo sta cercando una vasta gamma di documenti da Trump che descrivano in dettaglio le sue comunicazioni con legislatori, Oath Keepers e membri dei Proud Boys, nonché alleati e partner, nei mesi precedenti alle rivolte del 6 gennaio e oltre. Gli ex aiutanti includono Roger Stone, Steve Bannon, Michael Flynn e Rudy Giuliani.

Documenti aggiuntivi, messaggi di testo e altre comunicazioni relative a informazioni che descrivono una potenziale visita alla capitale il 6 gennaio 2021, comunicazioni relative agli sforzi per incoraggiare le legislature statali o i legislatori ad adottare misure per ritardare la certificazione del Congresso negli stati che hanno ricevuto sostituti certificazione di “elettori” a favore della dichiarazione di Trump vincitore delle elezioni presidenziali o delle elezioni del 2020. modifiche.

READ  I leader finlandesi hanno annunciato il loro sostegno all'adesione alla NATO

Trump, che abitualmente si riferisce al gruppo come a un “comitato non eletto”, lo ha accusato di attacchi politici ingiusti nei suoi confronti rifiutandosi di indagare su accuse diffuse di frode elettorale.

È improbabile che collabori con un mandato di comparizione e potrebbe provare a tenere il tempo su un comitato che si concluderà all’inizio del prossimo anno se i repubblicani dovessero ottenere la maggioranza alla Camera nelle elezioni di medio termine di novembre.

Dopo che Trump ha pronunciato un discorso arrabbiato a una manifestazione vicino alla Casa Bianca che affermava falsamente che la sconfitta alle elezioni presidenziali del 2020 da parte del democratico Joe Biden era il risultato di una frode, Jan. 6, 2021 Migliaia di sostenitori di Trump hanno preso d’assalto il Campidoglio.

L’attacco ha visto i rivoltosi rompere vetri e combattere la polizia. Cinque persone, incluso un agente di polizia, sono morte durante o subito dopo la rivolta, più di 140 agenti di polizia sono rimasti feriti, milioni di dollari di danni al Campidoglio e a Pence, membri del Congresso e del personale sono scappati per salvarsi la vita.

L’annuncio della giuria è arrivato poche ore dopo che l’ex consigliere di Trump Steve Bannon è stato condannato a quattro mesi di prigione per essersi rifiutato di collaborare con le indagini della giuria. Tuttavia, rimane libero in attesa del suo appello. leggi di più

READ  Inondazioni in Sud Africa: le inondazioni in Sud Africa abbattono le strade e uccidono più di 300 persone

Testimonianza presidenziale

Il comitato ha chiarito che la testimonianza al Congresso di un ex presidente o di un presidente in carica non è senza precedenti. La lettera presenta sette ex presidenti – il più recente Gerald Ford – che testimoniano dopo aver lasciato l’incarico. “Anche gli attuali presidenti, inclusi Abraham Lincoln e Gerald Ford” sono apparsi alla Casa Bianca.

“In breve, sei stato al centro del primo e unico tentativo di qualsiasi presidente americano di truccare un’elezione e impedire una transizione pacifica del potere, culminata alla fine in un sanguinoso attacco alla nostra stessa capitale e al Congresso”, Penny Thompson e il vicepresidente Liz Cheney ha scritto Trump.

I membri del comitato non hanno detto come si sarebbero comportati se Trump avesse ignorato la sua citazione.

La legge federale afferma che il mancato rispetto di una citazione del Congresso è un reato, punibile da uno a 12 mesi di carcere. Se la citazione della commissione ristretta viene ignorata, la commissione voterà per deferire la questione all’Assemblea plenaria. Il consiglio voterà quindi se deferire la questione alla magistratura, che ha il potere di decidere se sporgere denuncia.

I rivoltosi hanno cercato di bloccare la certificazione formale del Congresso della vittoria di Biden alle elezioni presidenziali del 2020.

Un comitato ristretto della Camera il 6 gennaio ha tenuto una serie di udienze sul suo caso – attraverso documenti, testimoni dal vivo e testimonianze registrate da interviste a porte chiuse – secondo cui Trump era in gran parte responsabile dell’attacco mortale al Campidoglio.

Hanno sostenuto che il Partito Repubblicano aveva pianificato in anticipo di negare la sua perdita elettorale, non ha chiamato migliaia di sostenitori che hanno preso d’assalto il Campidoglio per ore e ha continuato le sue false affermazioni secondo cui le elezioni erano state rubate anche quando i consiglieri stretti gli hanno detto che aveva perso. .

READ  Le azioni invertono alcuni guadagni dopo il forte rally di due giorni a Wall Street, Dow scende di 200 punti

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Segnalazioni di Patricia Zengerle e Doina Chiacu; Segnalazione aggiuntiva di Richard Cowan; Montaggio di Alistair Bell e Daniel Wallis

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.