Secondo la giuria, Alex Jones ha assegnato a due genitori di Sandy Hook 4 milioni di dollari di danni

Il premio della giuria è stato molto inferiore a quello richiesto dai querelanti Scarlett Lewis e Neil Heslin. All’inizio del processo, gli avvocati di Lewis e Heslin hanno chiesto alla giuria di assegnare ai loro clienti 150 milioni di dollari di danni.

Ora è prevista un’udienza separata e più breve in cui verranno discussi i danni punitivi. Il risarcimento del danno è concesso se il giudice ritiene che il comportamento dell’imputato sia stato particolarmente oltraggioso.

Mark Bankston, un avvocato dei genitori, ha detto alla CNN che i querelanti sono contenti della decisione della giuria, osservando che hanno ricevuto i soldi prima del processo a causa delle sanzioni che il tribunale ha colpito Jones.

“Avendo già ricevuto $ 1,5 milioni di multe dal signor Jones, i querelanti ora devono $ 5,6 milioni ad Alex Jones”, ha detto Bankston.

“Neil e Scarlett sono felici della decisione e non vedono l’ora di fare un buon uso dei soldi del signor Jones”, ha aggiunto Bankston. “Il signor Jones, d’altra parte, non dormirà facilmente stanotte. Con i danni punitivi ancora in sospeso e diverse ulteriori cause legali per diffamazione in corso, è chiaro che il tempo del signor Jones sul palcoscenico americano sta finalmente volgendo al termine”.

Non è stato possibile contattare immediatamente un avvocato per Jones per un commento.

Lo stesso Jones ha celebrato la decisione della giuria, definendola una “grande vittoria per la verità” in un video pubblicato online sul suo blog di cospirazione, Infowars.

“Pensavano che ci avrebbero chiuso”, ha detto Jones. “Ma quella giuria ha capito la verità e si è opposta alla propaganda”.

La decisione della giuria è una conclusione parziale di un processo lungo anni iniziato nel 2018 quando il genitore di InfoWars ha citato in giudizio Jones e la sua azienda, Free Speech Systems.

READ  500 Miglia di Indianapolis 2022: annunci in tempo reale, highlights e risultati per la 106a corsa dell'Indi500

Dopo la sparatoria di Sandy Hook che ha ucciso 26 persone, Jones ha affermato in modo infondato che l’incidente era stato messo in scena. Jones, che deve affrontare più accuse, in seguito ha ammesso la sparatoria. Ha testimoniato in tribunale questa settimana che ora crede che fosse “reale al 100%”.

Ma Jones non ha rispettato gli ordini del tribunale durante il processo di scoperta del caso. Quando non è riuscito a farlo, Heslin e Lewis hanno vinto giudizi di default contro Jones.

Il giudice Maya Guerra Gamble ha stabilito in ottobre che Jones era legalmente responsabile di aver causato stress emotivo a Heslin e Lewis. Gamble ha anche stabilito che Jones era responsabile della diffamazione di Heslin.

Jones ha detto nella sua testimonianza che un premio della giuria di soli $ 2 milioni lo distruggerebbe finanziariamente.

Ma il contabile che ora sovrintende all’azienda di Jones, Free Speech Systems, il genitore del suo media cospirativo InfoWars, mercoledì ha testimoniato in tribunale fallimentare che Jones ha ripreso circa $ 62 milioni dalla società in 14 anni, di cui circa $ 30 milioni sono stati pagati al Agenzia delle Entrate.

E il contabile ha testimoniato che Infowars ha ricevuto circa 9 milioni di dollari in donazioni di criptovaluta, “che sono andate direttamente al signor Jones”.

La decisione di punire Jones in questi termini arriva in un momento sismico nella società americana, dove negli ultimi anni sono fiorite bugie e teorie del complotto.

Sebbene la decisione della giuria sia stata di gran lunga inferiore a ciò che gli avvocati dei querelanti avevano chiesto, invia un messaggio a coloro che incitano a falsità nel discorso pubblico per potere politico o guadagno finanziario che tale comportamento può avere conseguenze.

READ  La Corte Suprema sta bloccando la capacità dell'EPA di combattere il cambiamento climatico

“La parola è gratuita, ma devi pagare per le bugie”, hanno affermato alla giuria gli avvocati della famiglia Sandy Hook durante le loro dichiarazioni di apertura e le argomentazioni conclusive.

Durante il processo, Heslin e Lewis hanno dato una testimonianza emotiva, Jones ha detto alla giuria che le bugie che ha presentato hanno contaminato l’eredità del figlio Jesse e li hanno tormentati per anni.

Trattenendo le lacrime a volte, Heslin ha detto alla giuria che Jones aveva “offuscato l’onore e l’eredità di suo figlio” attraverso la sua organizzazione di media cospirativa, InfoWars. Heslin ha detto che “non può nemmeno iniziare a descrivere gli ultimi nove anni e mezzo di inferno” che ha passato a causa di Jones e ha spiegato in dettaglio come teme per la sicurezza sua e della sua famiglia.

In un momento straordinario in tribunale, Lewis ha parlato direttamente con Jones, dicendo che voleva parlargli in faccia.

“Jesse è reale”, ha detto Lewis a Jones. “Sono una vera mamma.”

Lewis ha detto alla giuria che pensava che i danni monetari fossero appropriati nel caso perché non credeva che Jones avrebbe mai interrotto il suo comportamento.

“Non ci sono scuse reali”, ha detto. “Ma a volte, lo paragono a un incidente d’auto, in cui si investe qualcuno e si provocano gravi danni fisici, e si guarda la persona a terra e si dice: ‘Mi dispiace tanto, mi dispiace, “Non sono responsabile per eventuali danni che ho causato. Ma mi dispiace.” È così che la vedo io”.

Lewis ha anche riflettuto su cosa significasse che il processo si svolgesse prima o poi.

“Mi sembra piuttosto incredibile che dobbiamo farlo”, ha detto Lewis a Jones. “Dobbiamo supplicarti – non solo supplicarti, ma castigarti – che smetti di mentire … È surreale quello che sta succedendo qui.”

READ  Biden ha sfruttato l'etanolo per ridurre i prezzi del carburante mentre l'inflazione al consumo è aumentata

Il processo in Texas è uno dei tre previsti nei prossimi due mesi.

Un altro gruppo di famiglie di Sandy Hook ha citato in giudizio Jones nel Connecticut. Le famiglie hanno vinto una sentenza di contumacia contro Jones e un processo doveva iniziare a settembre. Ma la selezione della giuria è stata sospesa lo stesso giorno in cui è iniziata all’inizio di questa settimana e il processo potrebbe essere ritardato dalla dichiarazione di fallimento delle Free Speech Organizations.

Gli avvocati che rappresentano alcune famiglie di Sandy Hook hanno accusato Jones di aver filtrato i sistemi di libertà di parola nella proprietà negli ultimi anni, parte di uno sforzo per proteggersi da potenziali giudizi che potrebbe essere condannato a pagare.

Uno degli avvocati, Avi Moschenberg, ha dichiarato alla Galileus Web martedì che la dichiarazione di fallimento di Free Speech Systems ha indicato che $ 62 milioni di beni sono stati recuperati dalla società nel 2021 e nel 2022.

“Se si guarda alla dichiarazione di fallimento che ha portato alla dichiarazione di fallimento, Alex Jones era l’unico proprietario [of Free Speech Systems], $ 62 milioni in pareggi nel 2021 e nel 2022”, ha detto Moschenberg alla CNN. “Solo un pareggio diretto. Ecco perché l’azienda ha meno risorse.

— Sonia Moghe della CNN ha contribuito al reportage.