Qualificazioni Mondiali USMNT: non lasciarti ingannare dalla sconfitta con il Costa Rica, il futuro del calcio USA è luminoso

1 luglio 2014 L’ultima volta che qualcuno ha visto la nazionale maschile degli Stati Uniti alla Coppa del Mondo FIFA. Hanno perso 2-1 contro il Belgio ai supplementari al 16° turno, lo sai. Quasi otto anni dopo, la signorina Chris Vondolovsky e quei 14 salvataggi di Tim Howard sono ancora nuovi. Quel fallimento brucia ancora. Ora l’arena più grande di tutti gli sport include di nuovo rosso, bianco e blu, e questa squadra arriverà con più aspettative che mai.

Mercoledì sera, a San Jose, in Costa Rica, ho visto questo giovane USMNT prenotare i biglietti per il Qatar. Sconfitta per 2-0 Lì la squadra era incoerente e lottava con la salute dell’avversario. È stata più una reazione che una folgorazione, che solleva domande stupide a causa dell’amaro in bocca di giocatori e tifosi, ma ricordiamoci: i bambini commettono errori. Le squadre giovani, a volte, semplicemente non corrono, soprattutto su strada. Potrebbero non aver seguito le istruzioni per Dick, a volte erano lenti, ma all’inizio ci sono stati alcuni momenti incoraggianti. Come sempre, non c’è nient’altro nel gioco in trasferta di Concacaf.

Il momento della qualificazione è arrivato dopo il ciclo di qualificazione per gli Stati Uniti, dove la profondità è stata testata nel tempo a causa dell’ambito programma, che era piuttosto affollato, e che il manager Greg Berholder ha gestito bene. . Dal momento in cui Weston McKenney è stato mandato a casa per problemi fuori dal campo fino a quando ha cercato di capire come affrontare tutti gli infortuni, non è stato perfetto. Ma, al contrario, l’USMNT, nel complesso, mostra un ritorno.

In 14 partite, solo due giocatori, Anthony Robinson e Tyler Adams, hanno giocato più di 1000 minuti. Solo altri due, Miles Robinson e Walker Zimmerman, hanno giocato più di 800 doppi dietro il centro. Quindi portare a termine questo compito è stato un vero lavoro di squadra, che ha innalzato l’umore di un altro uomo e ha fatto sì che un giocatore accelerasse la squadra e si assicurasse di soddisfare quel momento.

READ  Elezioni presidenziali francesi: Macron guida Le Pen al primo turno delle urne

“Questo è sicuramente un ottovolante”, ha detto Christian Pulisic a CBS Sports dopo la partita. “Non è mai stato così facile scendere e giocare in questi paesi congolesi. Lo sappiamo. Abbiamo combattuto per la maggior parte. Siamo stati tra i primi tre alla fine della giornata.

Attraverso alti e bassi, buoni risultati e cattivi, la squadra ha riscoperto la sua posizione sotto Perholder e ha ottenuto ciò che si prefiggeva di fare. La vera qualificazione per il 2022 è il sequel del 2021, che è davvero il momento in cui questa generazione di giocatori è diventata proprietaria. Quell’estate vinsero non solo la Nations League ma anche la Gold Cup. Ora il 2022 è un’opportunità per mostrare al mondo che anche i ragazzi americani possono giocare. Hanno capito bene quando ci sono state 14 partite difficili e 1260 minuti di qualificazione non qualificata, quando la partita non era sempre bella, ma c’era il cuore e la determinazione a rallegrare i fan che avevano il cuore spezzato per vederlo così a lungo. Prima.

Non lasciarti ingannare da questa partita: questa squadra è stata meglio che cattiva ed è stata molto meglio di quella che abbiamo visto durante il ciclo del 2018. USMNT non ha mai avuto così tanto talento, e questi giovani non hanno mai rinunciato a quello che hanno fatto indossando questi colori. Hanno vinto metà delle loro partite, subendo solo 10 gol in 14 partite e segnando una media di 1,7 punti a partita dopo aver segnato solo 1,2 nel ciclo del 2018. E, soprattutto, questo è il più giovane USMNT nella storia delle qualificazioni: 23 anni in media, 302 giorni, e hanno fatto ciò che la squadra non ha potuto fare nell’ultimo ciclo.

READ  Tom Brady ottiene un contratto di 10 anni da 375 milioni di dollari da Fox Sports

La base di fan è stata colpita dall’incidente nel 2017. Stanotte, il trattamento inizia con un futuro migliore.