Pronostici dei premi NBA Regular Season 2022-23: scelte degli esperti per MVP, Rookie of the Year, Most Improved Player

Il basket NBA è uno sport di squadra, ma raramente una persona fa un’incredibile differenza. Aaron Judge può arrivare al disco solo quattro o cinque volte a partita. Patrick Mahomes non ha nessuno a cui lanciare se non riesce ad aprire i ricevitori. (E non gioca in difesa.) Ma nella NBA, un giocatore può dominare tratti del gioco da solo, motivo per cui le superstar hanno un tale potere e sono ricompensate con stipendi così redditizi.

Nella stagione 2022-23, tutte le gare premio hanno diversi candidati legittimi, incluso MVP. La maggior parte si aspetta che Nikola Jokic non vinca una terza stagione a causa della stanchezza degli elettori, ma ciò potrebbe facilmente cambiare se subentrasse. Denver Nuggets Per il seme n. 1 nella Western Conference in pila. Il Filadelfia 76ersJoel Embiid è stata la sposa nelle ultime due stagioni, quindi è un candidato logico per vincere il premio di quest’anno, ma dovrà affrontare la dura concorrenza di due giocatori che non vediamo l’ora e almeno due cavalli oscuri. Dal nulla.

Giocatore dell’anno di solito si riduce a giovani giocatori di talento che ottengono più opportunità, ma potrebbero essere i giocatori del primo anno in questa stagione, soprattutto perché vincere non è una priorità per la maggior parte delle loro squadre. Sarebbe stato interessante vedere se questa stagione avrebbe prodotto una battaglia tra la scelta numero 1 al draft Paolo Banchero e la seconda scelta Ced Holmgren, ma l’infortunio al piede di Holmgren ha messo a tacere il dibattito.

Un premio con un numero limitato di opzioni realistiche, forse Difensore dell’anno. Rudy Gobert può ottenerlo Timberwolf del Minnesota Finendo tra i primi cinque in efficienza difensiva, potrebbe portare a casa il premio per la quarta volta. E poi Bam Adebayo, chi? Miami Heat Argomentato incessantemente nelle passate stagioni, e Soli Fenice‘Wing Mikal Bridges è uno dei pochi giocatori perimetrali con una forte possibilità di vincere DPOY.

READ  Daniel si rafforza come il primo uragano atlantico della stagione 2022

I destinatari del secchio di solito portano a casa il premio Sesto uomo dell’anno Golden State WarriorsJordan Poole e Tyler Hero dei Miami Heat sono in cima a qualsiasi lista. Tuttavia, c’è un altro candidato che non si adatta perfettamente al ruolo di pure-score, ed è Malcolm Brockton. Boston Celtics. Certo, può segnare, ma se vince il premio, sarà più per la sua capacità di comandare la seconda unità su entrambe le estremità del piano.

Most Improved Player è sempre un premio difficile da pronosticare, soprattutto perché nessuno di noi comprende davvero i criteri. Memphis Grizzly Il playmaker Za Morant l’ha vinto la scorsa stagione quando avrebbe dovuto essere un All-Star, mentre un giocatore come Poole ha segnato una media di 18,5 punti a partita dalla G League, un quarto deludente per una squadra di campionato. I candidati di questa stagione in genere includono giocatori di talento che avranno più opportunità, come la guardia dei Philadelphia 76ers Tyrese Maxey. New York Knicks Guardia Jalen Brunson e Indiana Pacers Guardia Tyrese Halliburton.

L’allenatore dell’anno tende ad andare dall’allenatore la cui squadra supera di più le aspettative, quindi è un altro difficile da prevedere. Un solido miglioramento rispetto alla scorsa stagione farebbe sbarcare un allenatore come Willie Green Pellicani di New Orleans Premio, noti inventori come Nick Nurse Toronto Raptors E Chris Finch dei Minnesota Timberwolves potrebbe essere premiato per la loro brillantezza.

Infine, l’Executive of the Year di quest’anno è una corsa intensa grazie ai successi fuori stagione di questa stagione. Cleveland Cavaliers, Atlanta Hawks e i Minnesota Timberwolves. Ma i grandi schizzi non sempre fanno guadagnare hardware. Modificare i bordi, come ha fatto Daryl Morey con i 76ers o Brad Stevens con i Celtics, può rivelarsi cruciale.

Il nostro staff di CBS Sports NBA ha tentato di predire tutti questi premi per la stagione 2022-23 e il fatto che nessuna delle scelte fosse unanime parla della pura natura delle gare. I premi sono un’istantanea di ogni stagione, quindi è un esercizio divertente esaminare i candidati che entrano nell’anno e poi guardare indietro a chi ci ha sorpreso quando tutto è stato detto e fatto.

Mike Meredith/CBS Sports

Divertiti.