L’Ucraina chiude l’oleodotto russo mentre si parla di fusione

JABORISHIA, Ucraina (AB) – L’Ucraina ha chiuso mercoledì un gasdotto che trasporta gas naturale russo verso case e fabbriche nell’Europa occidentale, mentre un funzionario di stanza al Cremlino nella regione meridionale catturato dalle truppe russe ha detto che chiederà a Mosca di collegarlo.

L’effetto immediato di un’interruzione di corrente sarebbe limitato, poiché la Russia potrebbe deviare il gas verso un altro gasdotto e l’Europa farebbe affidamento su vari fornitori. Ma questa è la prima volta dall’inizio della guerra che l’Ucraina interrompe il flusso verso ovest, una delle esportazioni più redditizie di Mosca.

Nel frattempo, i colloqui sulla fusione a Kherson – e l’aperta volontà della Russia di prendere in considerazione tale richiesta – hanno sollevato la possibilità che il Cremlino cerchi di smantellare un’altra parte dell’Ucraina. Nel 2014, la Russia ha annesso la penisola di Crimea all’Ucraina.

Kirill Stremousov, vicepresidente dell’amministrazione regionale di Kherson con sede a Mosca, ha detto all’agenzia di stampa russa RIA Novosti che “la città di Kherson è la Russia”. Ha affermato che le autorità regionali vogliono trasformare il presidente russo Vladimir Putin in una “regione perfetta” della Russia.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha affermato che tale richiesta dovrebbe spettare “ai residenti della regione di Kerson” e che qualsiasi mossa per annettere la regione dovrebbe essere attentamente valutata da esperti per garantire che la sua base giuridica sia “assoluta”. Chiaramente. “

Negli ultimi anni la Russia ha ripetutamente utilizzato l’annessione o il riconoscimento delle repubbliche divise come tattica per ottenere frammenti delle altre repubbliche ex sovietiche di Ucraina e Georgia. La Russia ha annesso la Crimea nel 2014 in un referendum sulla volontà di entrare a far parte della Russia nella penisola.

READ  Un uomo armato ricercato per aver ucciso 5 senzatetto a New York e Washington

Il porto di Kherson sul Mar Nero, con una popolazione di circa 300.000 abitanti, fornisce l’accesso all’acqua dolce alla vicina Crimea ed è visto come la porta di accesso a un più ampio controllo russo sull’Ucraina meridionale. Fu catturata all’inizio della guerra e divenne la prima grande città dell’Ucraina caduta.

Mikhail Bodolyak, consigliere del presidente ucraino, ha deriso il collegamento e ha twittato: “Gli invasori potrebbero unirsi martedì o giovedì. L’esercito ucraino rilascerà Gerson, indipendentemente dalle parole che suoneranno.

Miniatura del video di Youtube

All’Energy Front, l’operatore ucraino del gasdotto ha dichiarato di aver preso provvedimenti per fermare il flusso di gas russo attraverso una stazione di compressione nell’Ucraina orientale controllata dai separatisti filo-Mosca perché le forze di opposizione stavano interferendo con il funzionamento della stazione e con l’espulsione del gas.

Il centro gestisce circa un terzo del gas russo che va in Europa occidentale attraverso l’Ucraina. Ma gli analisti hanno affermato che la maggior parte del gas potrebbe essere dirottato dalla Russia attraverso l’Ucraina tramite un altro gasdotto, e i dati preliminari suggerivano già che ciò stesse accadendo.

Tuttavia, l’Europa riceve gas naturale da altri gasdotti e da altri paesi.

“Se si considerano le importazioni e la produzione interna, perdiamo una certa percentuale della nostra fornitura complessiva di gas europea”, ha affermato Tom Marseck-Manser, responsabile dell’analisi del gas presso ICIS Market Intelligence. “Quindi questo non è un grosso taglio alla fornitura di gas in Europa”.

Tuttavia, il futuro del gas europeo ha visto questa notizia, il che significa che i consumatori dovranno affrontare bollette energetiche più elevate durante i prezzi già in aumento.

Non è chiaro se la Russia avrà un impatto immediato, poiché ha accordi a lungo termine e altri mezzi di trasporto del gas.

READ  Come qualificarsi per il nuovo programma di perdono del prestito studentesco di Biden

Ma il taglio mette in evidenza la più ampia minaccia alle forniture di gas causata dalla guerra.

“La decisione di ieri è una piccola anteprima di cosa accadrà se gli impianti di gas saranno colpiti da incendi diretti e corrono il rischio di orari di lavoro prolungati”, ha affermato Chongqian Luo, analista del gas presso Rystad Energy.

Sul campo di battaglia, funzionari ucraini hanno affermato che un attacco missilistico russo ha preso di mira l’area intorno a Zaporizhia e ha distrutto infrastrutture non specificate. Non ci sono state segnalazioni immediate di feriti. La città sud-orientale è stata un rifugio per i civili in fuga dall’assedio russo nella devastata città portuale di Mariupol.

I difensori affermano che le truppe russe hanno ripetutamente attaccato un’acciaieria a Mariupol, l’ultima roccaforte dell’opposizione ucraina. Il reggimento Azov ha riferito sui social media che le forze russe hanno effettuato 38 attacchi aerei nelle ultime 24 ore presso le Acciaierie Azovstal.

L’impianto, che dispone di una rete di tunnel e bunker, ha ospitato centinaia di soldati e civili ucraini durante un assedio durato un mese. Un gran numero di civili è stato evacuato negli ultimi giorni, ma alcuni funzionari ucraini hanno affermato che potrebbero essere ancora intrappolati lì.

Nel suo discorso notturno di martedì, il Cremlino ha affermato che l’esercito ucraino del presidente Volodymyr Zelenskyy stava gradualmente spingendo le truppe russe fuori dalla seconda città più grande del paese, Kharkiv, ed era l’obiettivo principale dell’offensiva russa nella zona industriale orientale del Donbas. .

Zhelensky ha detto che le sue forze hanno inseguito le truppe russe da quattro villaggi vicino a Kharkiv, nel nord-est del paese.

Il ministero della Difesa britannico ha affermato che l’Ucraina sta cercando di interrompere gli sforzi di Mosca per espandere il suo controllo sulla costa prendendo di mira le navi russe da ricognizione e difesa aerea sull’isola dei serpenti nel Mar Nero.

READ  I principi William e Harry si uniscono alle persone in lutto con Catherine e Meghan

Il ministero ha affermato che le navi da ricognizione russe avevano una protezione minima da quando la marina russa si è ritirata in Crimea dopo l’affondamento della sua flotta del Mar Nero..

Separatamente, mercoledì l’Ucraina ha dichiarato di aver abbattuto un missile navale che prendeva di mira la città portuale di Odessa, sul Mar Nero.

Il taglio del gas arriva quando le potenze occidentali prevedono di aumentare la pressione economica su Mosca e rafforzare le difese dell’Ucraina. Martedì la Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti ha approvato un pacchetto di aiuti per l’Ucraina da 40 miliardi di dollari. Confermata l’approvazione del Senato.

Tuttavia, crescono i timori che i combattimenti in Ucraina possano richiedere mesi o addirittura anni come prova dell’instabilità continentale e globale.

Funzionari statunitensi e NATO hanno espresso preoccupazione per il fatto che la Russia possa essere coinvolta in un conflitto prolungato, con pochi segni di una vittoria militare decisiva per entrambe le parti nel suo terzo mese di guerra e nessuna soluzione in vista.

Anche l’alleanza sta aspettando Per vedere se i due vicini della Russia, Svezia e Finlandia, annunciano piani per entrare a far parte della NATO, il Cremlino considererà la mossa un insulto.

___

Cambrell riportato da LV in Ucraina. Yesica Fisch a Bakhmut, David Keyton a Kiev, Yuras Karmanau a Lviv, Mstyslav Chernov a Karkiv, Lolita C. Baldor a Washington, Kelvin Chan a Londra e lo staff globale di AP.

___

Segui la copertura dell’AP sulla guerra in Ucraina: https://apnews.com/hub/russia-ukraine