L’ex aiutante di Meadows Cassidy Hutchinson testimonierà davanti alla giuria martedì 6 gennaio, hanno detto le fonti.

La sua apparizione pianificata è stata segnalata per la prima volta da Punchbowl News.

Hutchinson è stato già intervistato dalla giuria a porte chiuse e i videoclip della sua confessione sono stati presentati dalla giuria durante le udienze precedenti. Hutchinson è stato a lungo considerato uno dei suoi testimoni più importanti per la sua vicinanza all’ex presidente dell’ex presidente Donald Trump, allora amministratore delegato della Casa Bianca, e la sua testimonianza diretta segnerà un momento significativo nella serie di udienze della giuria.

L’apparizione è stata organizzata frettolosamente in una settimana in cui non era prevista alcuna azione pubblica Annunciata l’udienza pubblica Dalla squadra 24 ore prima dell’inizio. L’urgenza del processo – dopo che la giuria ha affermato che il processo non si sarebbe svolto fino a luglio – sottolinea l’importanza della prevista testimonianza diretta di Hutchinson.

Hutchinson ha risposto alle domande del gruppo durante tre sessioni separate e si è trasferito con il gruppo in un “nuovo sito” il mese scorso, sebbene non fosse immediatamente chiaro cosa fosse discusso durante il rapporto.

Durante un’audizione la scorsa settimana, il gruppo ha pubblicato un video clip di Hutchinson in cui testimoniava che Meadows e l’avvocato dell’ex presidente Donald Trump Rudy Giuliani erano coinvolti nelle conversazioni iniziali sulla presentazione di falsi elettori. Elezioni 2020.

Rep. Del Partito Repubblicano della Pennsylvania. Il gruppo ha anche mandato in onda un video in cui Hutcinson ha testimoniato che Scott Perry e l’allora procuratore generale Jeffrey Clark volevano rilevare il dipartimento, collegando un’altra parte importante dello sforzo di Trump per aumentare la vittoria elettorale di Joe Biden.

READ  Mega "GTA 6" League ha invaso Internet con filmati e schermate di gioco

“Voleva che il signor Clark – il signor Jeff Clark – assumesse il controllo della magistratura”, ha detto di Perry in una clip della sua confessione che ha recitato in un processo la scorsa settimana.

Hutchinson ha anche nominato diversi membri repubblicani del Congresso, che hanno affermato di avere tempo fino al 6 gennaio per informarsi sulle scuse per se stessi o per altri, secondo un altro video durante le audizioni del comitato, tra cui Perry e i rappresentanti. Compreso Matt. Gates della Florida, Mo Brooks dell’Alabama, Andy Pix dell’Arizona, Jim Jordan dell’Ohio e Louis Gomert del Texas.

In un’intervista con il gruppo Hutchinson, la CNN ha riferito che Trump aveva suggerito a Meadows che Trump avesse approvato gli slogan “Hang Mike Pence” sui ribelli che hanno attaccato il Campidoglio degli Stati Uniti.

Ha anche testimoniato che quando i sostenitori di Trump hanno violato il Campidoglio, Trump si è lamentato del fatto che il suo allora vicepresidente è stato portato d’urgenza ai servizi di sicurezza, secondo quanto riferito in precedenza da fonti alla CNN.

La CNN ha precedentemente riferito che Hutchinson potrebbe testimoniare di persona in una delle prossime udienze del comitato dopo aver sostituito il suo avvocato, che aveva legami significativi con Trump, secondo una fonte che ha familiarità con la questione.

Non era disposto ad accettare l’accusa di disprezzo del Congresso per aver ostacolato il processo, hanno affermato fonti ben note, e il cambio di rappresentanza è stato un segno che era più disposto a collaborare con la giuria.

La giuria non ha rilasciato il titolo dell’udienza, che inizierà alle 13:00 ET e segnerà la sua sesta udienza questo mese. Una fonte che conosce i piani del gruppo ha detto alla CNN lunedì che il gruppo era preoccupato per la sicurezza di un potenziale testimone prima dell’udienza di martedì. La sicurezza e le azioni in generale dei testimoni erano il motivo per cui la giuria era così riservata su chi sarebbe apparso martedì e quali argomenti sarebbero stati discussi.

READ  Twitter, guidato da Musk, ha erroneamente licenziato alcuni dipendenti, chiedendo loro di tornare

I problemi di sicurezza hanno portato all’adozione di nuove precauzioni all’interno della sala delle udienze. Un’altra fonte ha detto alla CNN che alcuni di coloro che di solito occupano i posti in prima fila per l’udienza non li riceveranno martedì per motivi di sicurezza.

Un portavoce del gruppo ha rifiutato di commentare i preparativi di martedì per il processo, che è stato riportato per la prima volta dal Washington Post.

La storia è stata aggiornata lunedì con maggiori dettagli.