Le proteste sono scoppiate dopo che Marcos è stato rieletto presidente nelle Filippine

  • Marcos è in testa in numeri non ufficiali con un ampio margine sui rivali
  • Le azioni delle Filippine sono diminuite, ma il peso è aumentato dopo le elezioni
  • Circa 400 manifestanti anti-Marcos hanno marciato fuori dalla Commissione elettorale
  • La Commissione elettorale ha respinto i ricorsi volti a squalificare Marcos

MANILA, 10 mag (Reuters) – Dopo la vittoria elettorale di Ferdinand Marcos Jr., le Filippine sono emerse martedì in un nuovo ma familiare panorama politico, aprendo la strada a un ritorno un tempo inimmaginabile alla più alta carica del Paese della sua peggiore dinastia politica .

Marcos, noto anche come “Pang Pong”, è diventato il primo candidato nella storia recente a sconfiggere l’acerrimo rivale Lenny Roberto e ottenere una vittoria schiacciante alle elezioni presidenziali filippine. In preparazione. leggi di più

Durante la rivolta del “Potere popolare” del 1986, Marcos fu deportato alle Hawaii con la sua famiglia, ponendo fine ai 20 anni di governo di suo padre e prestando servizio al Congresso e al Senato da quando è tornato nelle Filippine nel 1991.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

La vittoria in passerella di Marcos alle elezioni di lunedì è ormai certa, con circa il 98% dei voti aventi diritto a 31 milioni di voti.

I risultati ufficiali dovrebbero essere pubblicati entro la fine del mese.

“Migliaia di voi, volontari, gruppi di pari, leader politici si sono uniti a noi nel contribuire al nostro messaggio di solidarietà a causa della nostra fede”, ha detto Marcos in una dichiarazione trasmessa in streaming su Facebook, in piedi vicino alla bandiera filippina.

READ  Wordle 303 18 aprile Note: Lottando con Wordle oggi? Tre suggerimenti per aiutare a rispondere | Gioco | Divertimento

Gli analisti politici affermano che Marcos, 64 anni, sta conducendo una campagna su una piattaforma di solidarietà e, nonostante il suo margine di vittoria, è improbabile che la sua presidenza cresca.

Azioni filippine (.PSI) Martedì è sceso del 3%. Sebbene gli analisti citino l’incertezza sulle politiche che Marcos potrebbe perseguire, la caduta ha visto le azioni globali deboli.

“Gli investitori vogliono vedere il suo gruppo economico”, ha affermato Jonathan Ravelas, chief market strategist di BDO Unibank a Manila. Il peso, nel frattempo, è salito dello 0,4% rispetto al dollaro.

Molti milioni di elettori di Roberto sono indignati nel vedere l’umiliata ex prima famiglia come un vergognoso tentativo di usare la sua abilità sui social media per riscoprire le storie storiche del tempo in cui erano al potere.

Migliaia di oppositori di alto livello di Marcos furono perseguitati durante l’era brutale della legge marziale dal 1972 al 1981, e la rapina del cognome divenne sinonimo di clientelismo e vita stravagante, e miliardi di dollari di ricchezza statale scomparvero.

La famiglia Marcos ha negato le accuse e molti dei suoi sostenitori, blogger e influencer dei social media affermano che i resoconti storici sono stati distorti.

Gli studenti mettono in scena la lotta

Circa 400 persone, per lo più studenti, hanno organizzato martedì una protesta davanti alla Commissione elettorale contro Marcos, citando irregolarità elettorali.

READ  Dopo il drammatico giorno finale del viaggio del presidente degli Stati Uniti in Europa, la rivalità personale di Biden con Putin è più intensa che mai.

La Commissione elettorale (COMELEC) ha dichiarato martedì che il referendum è stato relativamente tranquillo, confermando martedì di aver respinto le denunce presentate da vari gruppi, comprese le vittime della legge marziale che cercano di escludere Marcos dalla presidenza ai sensi della tassa del 1995. Penalità per evasione.

Uno dei firmatari, il gruppo di sinistra Akbayan, ha dichiarato che appellerà la decisione alla Corte Suprema, descrivendola come “un enorme fallimento istituzionale”.

La nomina di Sarah Duterte-Corpio, figlia del presidente Rodrigo Duterte, alla carica di vicepresidente è una grande vittoria per Marcos. Ha vinto il triplo dei voti del suo rivale più vicino e Marcos ha ampliato il suo fascino in molte aree.

Il gruppo per i diritti umani Karpadan ha invitato le Filippine a respingere la nuova presidenza Marcos, dicendo che è stata costruita per “offuscare l’immagine disgustosa di Marcos” con bugie e disinformazione.

Marcos, che ha evitato dibattiti e interviste durante la campagna, ha recentemente elogiato suo padre definendolo un genio e un politico, ma è stato infastidito dalle domande sull’era della legge marziale.

Roberto ha detto ai suoi sostenitori di continuare a lottare per la verità fino alle prossime elezioni, poiché l’affluenza alle urne ha mostrato l’entità della vittoria di Marcos.

“Ci è voluto del tempo per creare le strutture delle bugie. Abbiamo il tempo e l’opportunità per combatterle ed eliminarle”, ha detto.

Marcos ha fornito alcuni indizi durante la campagna elettorale su come sarebbe la sua agenda politica, ma è ampiamente previsto che seguirà da vicino il presidente uscente Duterte, che mira a maggiori infrastrutture, legami più stretti con la Cina e una crescita più forte. Il duro stile di leadership di Duterte gli ha ricevuto un grande sostegno.

Rapporto aggiuntivo di Neil Jerome Morales; Martin ha scritto la scatola; Montaggio di Ed Davis e Raju Gopalakrishnan

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.