Le forze ucraine sfondano le difese russe a sud e avanzano a est

  • L’Ucraina vince due delle quattro regioni annesse alla Russia
  • Il ripristino del centro strategico di Lyman migliora l’accesso al Donbass
  • La proposta di Elon Musk di porre fine alla guerra attira la condanna dell’Ucraina
  • L’Ucraina afferma di aver disabilitato 31 carri armati russi nel sud

SVIATOHIRSK/KIEV, OTT. 4 (Reuters) – Le forze ucraine hanno violato le difese russe nel sud del Paese e hanno ampliato la loro rapida offensiva a est, riconquistando più territorio nelle aree annesse dalla Russia e minacciando le linee di rifornimento per le sue truppe.

Lunedì le forze ucraine hanno riconquistato diversi villaggi lungo lo strategico fiume Dnipro, compiendo la più grande avanzata nel sud dall’inizio della guerra, hanno detto i funzionari ucraini e il leader sostenuto dalla Russia nella regione.

Le forze ucraine nel sud avevano distrutto 31 carri armati russi e diversi lanciarazzi, ha detto il comando delle operazioni militari del sud in un aggiornamento notturno, senza fornire dettagli su dove si sono svolti i combattimenti.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

La Reuters non ha potuto verificare immediatamente gli account sul campo di battaglia.

Mentre la Russia ha cercato di aumentare la posta in gioco attraverso l’annessione di terre, la mobilitazione e la minaccia di ritorsioni nucleari, l’avanzata a sud rispecchia i recenti sviluppi ucraini a est.

L’Ucraina ha ottenuto guadagni significativi in ​​due delle quattro regioni occupate dalla Russia a Mosca la scorsa settimana – dopo i cosiddetti referendum – voti condannati da Kiev e dai governi occidentali come illegali e forzati.

In un segno che l’Ucraina sta guadagnando slancio sul fronte orientale, lunedì Reuters ha visto colonne di veicoli militari ucraini che rafforzano lo snodo ferroviario di Lyman, riconquistato nel fine settimana, e una tapparella per l’ingresso nella regione del Donbass.

READ  L'economia cinese frena duramente nel secondo trimestre, i rischi globali si offuscano le prospettive

Il presidente Volodymyr Zelenskyy ha affermato che l’esercito ucraino ha sequestrato città in diverse regioni senza fornire alcun dettaglio.

“Nuovi centri abitati sono stati liberati in molte regioni. Sono in corso pesanti combattimenti in molte sezioni del fronte”, ha detto Zelenskiy in un discorso video.

Serhiy Gaidai, il governatore di Luhansk, una delle due regioni che compongono il Donbass, ha detto che le forze russe hanno catturato un ospedale psichiatrico nella città di Svadovo, un obiettivo per riconquistare le principali città di Lysychansk e Sivierodonetsk.

“L’edificio ha una rete di stanze sotterranee e hanno preso posizioni difensive”, ha detto alla televisione ucraina.

Nel sud, le truppe ucraine hanno riconquistato la città di Datsany sulla riva occidentale del fiume Dnipro, che divide il Paese, ha detto alla televisione di stato russa Vladimir Zalto, capo dell’insediamento russo nei territori occupati della provincia ucraina di Kherson.

“Ci sono insediamenti occupati dalle forze ucraine”, ha detto Salto.

Datsani si trova a circa 30 km (20 miglia) a sud di dove si trovava il fronte prima dell’avanzata di lunedì, segnando la rapida avanzata della battaglia a sud. Dalle prime settimane dell’invasione, le forze russe furono principalmente trincerate in posizioni pesantemente fortificate lungo una linea del fronte fissa.

Sebbene l’Ucraina non abbia ancora fornito un resoconto completo degli sviluppi, i funzionari militari e regionali hanno rilasciato alcuni dettagli.

Secondo un video diffuso dal ministero della Difesa, i soldati del 128° reggimento d’assalto da montagna dell’Ucraina alzano la bandiera nazionale blu e gialla a Myrolivka, un villaggio tra l’ex prima linea e il Dnipro.

Serhiy Khlan, un membro del consiglio regionale di Kherson, ha elencato quattro villaggi che sono stati riconquistati o fotografati dalle truppe ucraine.

READ  Twitter, guidato da Musk, ha erroneamente licenziato alcuni dipendenti, chiedendo loro di tornare

“Le nostre forze armate si stanno muovendo con forza lungo le rive del Dnipro vicino a Perislav”, ha affermato.

Reuters non ha potuto verificare in modo indipendente gli sviluppi.

‘Abilità d’attacco’

L’avanzata meridionale ha preso di mira le linee di rifornimento per 25.000 soldati russi sulla riva occidentale del Dnepr. L’Ucraina ha già distrutto i ponti chiave sul fiume, costringendo le forze russe a utilizzare attraversamenti temporanei.

Un notevole avanzamento nel fiume li taglierebbe del tutto.

“Il fatto che abbiamo rotto il fronte significa… che l’esercito russo ha già perso la sua capacità di attaccare, e oggi o domani perderà la sua capacità di difendersi”, ha affermato Ole Zhdanov, analista militare a Kiev.

L’Ucraina sembra essere sulla buona strada per raggiungere molti dei suoi obiettivi sul campo di battaglia, conferendole “una migliore posizione difensiva in grado di mitigare i caldi combattimenti in inverno”, ha affermato Celeste Wallander, un alto funzionario del Pentagono. di lunedi.

Poche ore dopo il concerto nella Piazza Rossa di Mosca, il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato le province di Donetsk, Luhansk, Kherson e Zaporizhia come territorio russo per sempre e l’Ucraina ha riconquistato la roccaforte russa di Lyman nel nord della provincia di Donetsk.

Il miliardario Elon Musk lunedì ha chiesto agli utenti di Twitter di valutare il suo piano per porre fine alla guerra, che include la proposta di elezioni sotto la supervisione delle Nazioni Unite nei quattro territori occupati e il riconoscimento della Crimea, che Mosca ha sequestrato nel 2014, come russa.

Il piano ha attirato l’immediata condanna degli ucraini, incluso il presidente Zelensky. leggi di più

READ  Per Mike Pence, il 6 gennaio è iniziato come tanti giorni. È finita diversamente.

Le disastrose fortune della Russia hanno portato a un cambiamento nella mentalità dei media statali, dove i presentatori di talk show ammettono battute d’arresto e cercano capri espiatori.

“Per un certo periodo di tempo, le cose non saranno facili per noi. Non dovremmo aspettarci buone notizie ora”, ha detto Vladimir Solovyov, un importante conduttore della televisione di stato.

Il comandante del distretto militare occidentale della Russia, che confina con l’Ucraina, ha perso il lavoro, hanno riferito lunedì i media russi.

(Questa storia è stata rivista per correggere l’ortografia di Salto nel paragrafo 13)

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Rapporto dell’Ufficio Reuters; Di Rami Ayyub e Lincoln Feast; Montaggio di Rosalba O’Brien e Sam Holmes

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.