Le azioni scendono, i rendimenti dei Treasury salgono prima che le banche centrali si incontrino

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

  • https://tmsnrt.rs/2zpUAr4
  • I futures S&P 500 scivolano, i futures Nikkei in calo
  • La Fed presiede le riunioni delle banche centrali
  • Il mercato si inclina verso 75 bp da Fed, PBOC
  • L’azienda del dollaro si avvicina al massimo pluriennale

SYDNEY/LONDRA, 19 settembre (Reuters) – Il rendimento decennale statunitense di riferimento ha raggiunto il livello più alto in un decennio lunedì, mentre le azioni sono scivolate e il dollaro si è rafforzato mentre gli investitori si preparavano a una settimana ricca di riunioni delle banche centrali. Il più grande aumento negli Stati Uniti.

I mercati sono completamente prezzati per un aumento di 75 punti base dei tassi di interesse dalla Federal Reserve, con una probabilità del 20% di un pieno aumento di punti percentuali in futuro.

Indicano anche una reale possibilità che i tassi raggiungano il 4,5% poiché la banca centrale è costretta a spingere l’economia in recessione per domare l’inflazione. leggi di più

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

I tassi di interesse più elevati hanno alimentato una svendita di titoli di stato e il rendimento del Tesoro statunitense a 10 anni di riferimento ha raggiunto il 3,508% entro mezzogiorno a Londra, il livello più alto da aprile 2011. 3,961%.

Anche i rendimenti dei titoli di Stato europei sono aumentati.

“La performance degli asset durante questo ciclo di inasprimento della Fed è stata molto diversa dalla norma per altri episodi di aumento dei tassi”, ha affermato David Chau, Global Market strategist di Invesco.

“In genere, la banca centrale si inasprisce quando l’economia è in piena espansione e la maggior parte degli asset va bene. Tuttavia, la maggior parte degli asset questa volta ha sofferto a causa dell’inflazione e di improvvisi cambiamenti politici”.

READ  Il Dow scivola più vicino mentre l'S&P 500 si completa

Gli scambi sono stati scarsi lunedì quando i mercati britannici hanno chiuso per il funerale della regina Elisabetta. leggi di più

Indice STOXX europeo (.STOXX) È sceso fino all’1% al livello più basso in più di 10 settimane, trascinato al ribasso dai titoli tecnologici sensibili al tasso e dalle azioni francesi (.fchi) È stata colpita dal crollo di una prevista fusione tra le due società televisive. (.SX8P) leggi di più

I futures S&P 500 hanno perso lo 0,9% e i futures Nasdaq sono scesi dell’1%. Anche i mercati azionari asiatici sono scesi in precedenza. (.MIAPJ0000PUS)

Bitcoin ha raggiunto il massimo di tre mesi di $ 18.271, in linea con la propensione al rischio degli investitori.

Tempo stretto

Sono previsti aumenti dei tassi di interesse non solo negli Stati Uniti. La maggior parte delle banche centrali che si riuniranno questa settimana – dalla Svizzera al Sud Africa – dovrebbero aumentare, con i mercati divisi sul fatto che la Banca d’Inghilterra si sposterà di 50 o 75 punti base. leggi di più

La banca centrale cinese ha fatto la sua strada, tagliando il tasso pronti contro termine di 10 punti base per sostenere la sua economia in difficoltà. Blue chips cinesi (.CSI300) Ha comunque chiuso con uno 0,1% in meno.

L’altra eccezione è la Bank of Japan, che dovrebbe incontrarsi questa settimana e non mostra alcun segno di abbandonare la sua politica della curva dei rendimenti estremamente facile nonostante un forte calo dello yen. leggi di più

Il dollaro è salito dello 0,43% a 143,56 yen lunedì, ritirandosi dal recente massimo di 24 anni di 144,99 a causa degli avvertimenti di un duro intervento da parte dei responsabili politici giapponesi.

READ  Mega "GTA 6" League ha invaso Internet con filmati e schermate di gioco

L’euro è sceso dello 0,22% a $ 0,9993 e la sterlina è scesa dello 0,34% a $ 1,1383, un minimo da 37 anni venerdì, poiché i trader hanno osservato un mini-budget di emergenza del nuovo ministro delle finanze britannico Kwasi Kwarteng, previsto venerdì.

L’indice del dollaro, che misura la valuta rispetto a sei titoli, è stato più forte dello 0,3% a 109,97.

“Ci aspettiamo che l’USD raggiunga un nuovo massimo ciclico superiore a 110,8 punti questa settimana, poiché l’economia globale continua a deteriorarsi”, hanno affermato gli analisti CBA in una nota.

L’aumento del dollaro e dei rendimenti è stato un freno per l’oro, che la scorsa settimana è sceso dello 0,78% a 1.662 dollari l’oncia dopo aver raggiunto il livello più basso mai visto da aprile 2020.

I prezzi del petrolio sono scesi, spinti da un dollaro più forte e da prospettive di crescita modeste. Il greggio Brent è sceso del 2,6% a $ 89. Il greggio statunitense è sceso del 2,8% a 82,70 dollari.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Reporting di Wayne Cole a Sydney e Alun John a Londra; Montaggio di Sam Holmes, Christian Schmollinger, Ed Osmond e Catherine Evans

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.