La FDA annuncia che semplificherà l’importazione di alcune formule per bambini per ridurre la carenza

Gli Stati Uniti producono il 98% della formula per bambini che utilizza normalmente e la formula importata proviene principalmente da Messico, Irlanda e Paesi Bassi, ha affermato la società in una nota. Ma a causa della carenza, la FDA “non si oppone all’importazione di alcuni prodotti di latte artificiale per il mercato estero” e delinea la fornitura degli Stati Uniti di prodotti prodotti internamente per l’esportazione in altri paesi. Paesi.

“Le aziende che desiderano sfruttare questa flessibilità devono presentare informazioni alla FDA per valutare rapidamente se il prodotto è sicuro da usare e fornisce un’alimentazione adeguata”, ha affermato la società. “Ad esempio, informazioni sull’etichettatura, sull’adeguatezza dei nutrienti e sui test di sicurezza e sulla cronologia delle ispezioni degli impianti”.

La direzione “avrà buone possibilità di successo e darà la priorità alle applicazioni che rappresentano una chiara qualità e sicurezza e un’alimentazione adeguata”, ha affermato un funzionario della Casa Bianca. Ha detto alla CNN che ha sistemi di sorveglianza di sicurezza simili a quelli degli Stati Uniti, compresi quelli importati da Irlanda, Cile, Australia, Nuova Zelanda, Regno Unito e Paesi Bassi.

La FDA ha affermato che era già in discussione con alcuni produttori e fornitori su forniture aggiuntive, ma i funzionari avvertono che anche l’importazione della formula dall’estero non fornirà un sollievo immediato.

“Con questa flessibilità, ci aspettiamo che prodotti in grado di soddisfare rapidamente gli standard di sicurezza e nutrizione arrivino nei negozi statunitensi in poche settimane”, ha affermato in una nota il commissario della FDA, il dottor Robert Khalif.

Susan Mane, direttrice del Center for Food Safety and Consumption Nutrition della FDA, ha dichiarato lunedì in una conferenza stampa: “Dipende dal tipo di informazioni che riceviamo dagli altri, ma le esaminiamo su base settimanale. Ottenere il prodotto importato sul mercato.”

La notizia arriva mentre la Casa Bianca sta lavorando con i principali produttori Aiutaci a fornire supporto logistico Durante l’infanzia Mancanza di formula, Lo ha detto un funzionario in una nota lunedì.

“La Casa Bianca è in costante dialogo con quattro produttori di formule per bambini più grandi, Reckitt, Abbott, Nestlé / Gerber e Ferrico, lavorando con loro per identificare gli ostacoli al traffico, alla logistica e ai fornitori per aumentare la produzione di formule negli Stati Uniti – e strutture approvate dalla F.D.A. espandere le dimensioni e la velocità delle formule approvate dalla FDA spedite nel paese e garantire transizioni più rapide dalle fabbriche di formule ai rivenditori “, ha affermato un funzionario della Casa Bianca.

La CNN ha diffuso la notizia lunedì L’amministrazione Biden deve affrontare una raffica di domande e critiche sulla carenza nazionale di alimenti per l’infanzia, che ha lasciato genitori ansiosi e arrabbiati che corrono da un negozio all’altro in cerca di alimenti per bambini. L’amministratore ha lanciato un nuovo sito Web, HHS.gov/formulaPer fornire risorse alle famiglie bisognose, ma quando un giornalista della CNN ha testato alcune di queste opzioni, l’esercizio si è scusato con i rappresentanti del servizio clienti. Raccomandazioni chiave elencate sul sito web di New Health and Human Services.
casa Bianca Il funzionario si è detto “in costante contatto” con Target, Amazon, Walmart e altri importanti rivenditori, aggiungendo che “alcune aree del Paese sono state identificate e la formula per i bambini è molto bassa e si è offerta di lavorare con i produttori. Abbiamo bisogno di inventare una formula in più”.
Giovedì il presidente Joe Biden tiene incontri virtuali con la leadership di Target e Walmart Come produttori di formule Reckitt e Gerber, rispettivamente. Secondo i funzionari, i funzionari sono “in stretto contatto per dare seguito a quelle conversazioni”.

Ci sono anche sforzi per aumentare la catena di approvvigionamento accedendo ai fornitori dei produttori di formule.

READ  Venti vittime sono state trovate dopo un incidente aereo in Nepal e le speranze per i due dispersi stanno svanendo

“Siamo in contatto con i fornitori dei produttori di latte artificiale per informarli che i loro prodotti sono importanti per aumentare la produzione di latte artificiale per i bambini americani e che dovrebbero dare la priorità alla produzione e alla distribuzione”, ha affermato il funzionario.

Khalif, che lunedì ha partecipato all’evento “New Day” della CNN, ha affermato che la direzione stava “facendo tutto il possibile” per affrontare la carenza.

Calif.

La società ha dichiarato lunedì che ci vorranno dalle sei alle otto settimane prima che i prodotti raggiungano gli scaffali dei negozi dopo il rilancio del sito Abbott.

Sottolineando quanto sarebbe stata efficace la mossa per facilitare l’importazione di alcune formule, il califfo ha affermato che in “poche settimane” la situazione sarebbe “gradualmente migliorata” in misura molto più ampia.

Questo giovedì, Khalif ha testimoniato davanti alla sottocommissione per gli stanziamenti agricoli sotto la supervisione della richiesta di budget 2023 della FDA e della formula per i bambini.

La carenza di formule per bambini è stata esacerbata dalla chiusura della struttura Abbott Nutrition a Sturkis nel Michigan, la più grande fabbrica di formule della nazione.

La produzione nella struttura è stata interrotta a febbraio dopo che quattro bambini che avevano ingerito la formula fabbricata in fabbrica erano stati infettati da una rara e grave infezione causata dal batterio Chronobacter Sakasaki. Ci sono morti due bambini. Anche un informatore Accuse dettagliate alla FDA Abbott nascondeva problemi di sicurezza alcuni mesi prima che la formula per bambini fosse ritirata a febbraio.

Tuttavia, alla fine, i test condotti dalla FDA e dai Centers for Disease Control and Prevention statunitensi hanno rilevato che le sequenze genetiche dei campioni di cronobatteri della pianta non corrispondevano a quelle isolate dai bambini infetti o alla formula nelle loro case. Abbott ha detto in un comunicato stampa che i campioni genetici dei bambini malati non corrispondevano e non c’era correlazione tra i loro casi.

READ  Classifica del campionato PGA 2022: copertura in tempo reale, punteggi del golf oggi nel round 4 a Southern Hills

Inoltre, Abbott ha affermato che nessuna formula per bambini distribuita ai consumatori è stata testata positivamente per Chronobacter o Salmonella.

Premendo su quanto velocemente la fornitura tornerà alla normalità, il segretario dell’HHS Xavier Bessera ha rifiutato di commentare ciò che la CNN ha detto lunedì era “colui che può dirti la sequenza temporale”.

Feserra ha affermato di aver lavorato con il governo federale per garantire che le preoccupazioni sulla sicurezza da loro sollevate fossero affrontate e che “questo dovrebbe essere fatto in poche settimane”.

“Non gestiamo i loro impianti. Solo loro possono affrontare i problemi di sicurezza identificati dalla nostra ricerca. Lo fanno da tempo. Li abbiamo consigliati su cosa dovrebbero fare”, ha detto Beserra a Kate Bold della CNN. “Questa volta.”

“Faremo tutto il possibile per tirare tutte le leve possibili per aiutarlo a muoversi il più rapidamente possibile, ma loro controllano il loro impianto. Lo possiedono e lo gestiscono. Sono loro che devono apportare le modifiche”.

Abbott ha detto la scorsa settimana che potrebbe riprendere la produzione nel suo stabilimento del Michigan con l’approvazione della FDA in attesa entro due settimane, ma potrebbero essere necessarie alcune settimane prima che la formula sia disponibile sugli scaffali.

Sulla CNN, Becerra ha fatto eco alla risposta della direzione al richiamo e alla denuncia di Abbott, dicendo “ci stiamo muovendo il più velocemente possibile”.

“Se hai intenzione di fare qualcosa di drastico come spingere un produttore a ritirare un prodotto dallo scaffale, la FDA si sta muovendo a un ritmo pianificato per assicurarsi che ci siano buone prove. Ecco perché ci vorrà del tempo”, ha detto . .

READ  Le speranze dei Democratici danneggiate dalle gare alla Casa di New York da parte di New District Maps

Questa storia è stata aggiornata con rapporti aggiuntivi.

Brenda Goodman, DJ Judd, MJ Lee e Jacqueline Howard della CNN hanno contribuito al rapporto.