La BP guadagna 8,5 miliardi di dollari con l’aumento dei prezzi durante la guerra Russia-Ucraina

Commento

LONDRA – Martedì la BP ha registrato un profitto di 8,5 miliardi di dollari nel secondo trimestre, il più alto degli ultimi 14 anni, diventando l’ultima compagnia petrolifera a pagare per l’aumento dei prezzi del greggio mentre la guerra russa in Ucraina ha sconvolto i mercati energetici globali.

Pochi giorni fa, le due maggiori compagnie petrolifere statunitensi – ExxonMobil e Chevron – hanno annunciato che i loro profitti sono quasi triplicati nel secondo trimestre, mentre anche la Shell londinese e la francese TotalEnergies hanno riportato risultati di successo. I profitti totali del secondo trimestre per le compagnie petrolifere occidentali ora superano i 55 miliardi di dollari, segnando una straordinaria inversione di tendenza rispetto ai primi mesi della pandemia di coronavirus.

Arriva come una manna I consumatori di tutto il mondo stanno soffrendo per decenni di alta inflazione e una crisi del costo della vita, che è particolarmente dolorosa alla pompa di benzina. I prezzi del greggio sono saliti sopra i 120 dollari al barile a marzo e sono scesi a giugno, e sono superiori del 34% rispetto a un anno fa. Il prezzo medio nazionale del gas negli Stati Uniti supera per la prima volta $ 5 al gallone, AAA segnalatoAnche se ora i prezzi sono scesi.

Il presidente Biden ha avvertito l’industria che se i prezzi del gas aumentano, prenderà in considerazione tutte le opzioni per limitare i propri profitti. Il presidente e altri democratici hanno continuato a inveire contro le entrate dell’industria petrolifera, in un momento in cui i conducenti faticano a coprire i costi di rifornimento.

Sebbene gli strumenti di Biden siano limitati – non ha abbastanza supporto del Congresso per portare avanti il ​​suo piano – se dichiarasse una “emergenza climatica”, ciò potrebbe cambiare, come l’amministrazione ha affermato che è possibile. Gli analisti dell’energia prevedono che se i prezzi del gas ricominciano a salire, Biden potrebbe usare i suoi poteri presidenziali per garantire un maggiore controllo del governo sui produttori nazionali di petrolio e gas.

READ  Funzionari statunitensi affermano che la Russia sta cercando assistenza militare dalla Cina nella guerra con l'Ucraina

I dirigenti petroliferi hanno respinto le critiche all’amministrazione Biden, affermando che l’unico modo per correggere lo squilibrio tra domanda e offerta nei mercati petroliferi globali è pompare più petrolio.

“Voglio essere chiaro sul fatto che la Chevron condivide le tue preoccupazioni sui prezzi elevati che gli americani stanno vivendo”, ha detto a Biden l’amministratore delegato della Chevron Mike Wirth. Una lettera aperta. “Posso assicurarvi che la Chevron sta facendo la sua parte per affrontare queste sfide aumentando la spesa in conto capitale a 18 miliardi di dollari entro il 2022, un aumento del 50% rispetto allo scorso anno”.

Gli analisti notano anche che il mercato petrolifero è altamente ciclico. Il settore ha sofferto durante la crisi finanziaria del 2008-2009, di nuovo tra il 2014 e il 2016, e più recentemente nei primi due anni della pandemia di coronavirus, afferma Pavel Molchanov della banca d’investimenti Raymond James.

“L’industria sta attualmente godendo di livelli record di redditività, ma il calo delle materie prime legate al Covid di due anni fa è stato un fallimento epico”, ha detto Molchanov in una e-mail.

Shock alla pompa: perché i prezzi del gas sono alti

I risultati del secondo trimestre di BP, in aumento rispetto ai 6,2 miliardi di dollari del primo trimestre, sono stati guidati da forti margini di raffinazione, “permanenze eccezionali nel commercio di petrolio” e prezzi del carburante più elevati, ha affermato la società. Rapporto. L’impennata della domanda globale e la guerra in Ucraina sono fondamentali per l’aumento dei prezzi, che aumenta direttamente i profitti dell’azienda.

“I risultati di oggi mostrano che BP continua a operare in un momento di cambiamento”, ha affermato il CEO Bernard Looney in una nota. “Lo stiamo facendo fornendo il petrolio e il gas di cui il mondo ha bisogno oggi, e allo stesso tempo investendo per accelerare la transizione energetica”.

READ  Dopo aver incontrato i rifugiati in Polonia, Biden ha chiamato Putin un "macellaio".

Come risultato del maggiore profitto, la società ha dichiarato che aumenterà i pagamenti dei dividendi del 10 percento, a 6,006 centesimi per azione ordinaria, un valore superiore a quanto previsto in precedenza. “Questo aumento riflette la performance sottostante e la generazione di cassa del business”, ha affermato la società.

BP prevede che i prezzi del petrolio e del gas rimarranno più alti nel terzo trimestre a causa di “interruzioni delle forniture russe” e “capacità inutilizzata in diminuzione”. Le prospettive geopolitiche hanno portato a una carenza di forniture di gas europee, che sono “fortemente dipendenti dai gasdotti russi”, che dovrebbero mantenere i prezzi “alti”.

La Germania sta accendendo vecchie centrali a carbone, alimentando i timori che gli obiettivi climatici vadano in fumo

Shell ha annunciato riacquisti di azioni ancora maggiori di $ 6 miliardi, mentre Exxon ha annunciato di aver distribuito $ 7,6 miliardi agli azionisti quando erano inclusi i dividendi.

Patrick De Haan, responsabile dell’analisi petrolifera di GasBuddy, afferma che le principali compagnie petrolifere sembrano investire per aumentare la propria offerta. Ma ultimamente il loro focus sembra essere sul valore per gli azionisti, ha detto.

Exxon, Chevron dopo il successo del blockbuster sul rialzo del prezzo del petrolio

Il presidente Biden ha accusato le compagnie petrolifere americane di approfittare della crisi. Parlerà Ha detto al porto di Los Angeles a giugno: “La Exxon ha guadagnato più soldi di Dio quest’anno”. Società respinta, Consulenza Poiché la sua amministrazione ha cercato di “criticare e talvolta denigrare la nostra industria”, le compagnie petrolifere negano le accuse secondo cui le loro politiche fanno aumentare artificialmente i prezzi.

A maggio, il governo britannico ha annunciato il 25%. tassa improvvisa I profitti delle compagnie petrolifere e del gas saranno utilizzati per aiutare le famiglie a basso reddito in difficoltà Un forte aumento del costo della vita. a noi legislatori È stata presa in considerazione una tassa simile, ma è improbabile che passi in un Senato equamente diviso.

READ  Pronostici MLB 2022: selezioni esperte per i vincitori delle divisioni e i campioni delle World Series

Il legislatore britannico e ministro delle finanze dell’opposizione Rachel Reeves ha criticato i profitti della BP, Twittando: “La gente è preoccupata che i prezzi dell’energia aumenteranno di nuovo in autunno, ma stiamo vedendo di nuovo profitti strabilianti per i produttori di petrolio e gas”.

Politici di sinistra e gruppi di difesa sia negli Stati Uniti che nel Regno Unito hanno chiesto tasse aggiuntive sui profitti in forte espansione delle compagnie petrolifere.

Greenpeace Regno Unito Lo ha twittato “C’è qualcosa di particolarmente osceno e crudele nelle compagnie del gas come Shell e BP che realizzano profitti record mentre i consumatori lottano per stare al caldo questo inverno”.

Rep. Rosa De Lauro (D-Conn.) Lo ha twittato “I monopoli aziendali stanno abusando del loro potere di mercato, danneggiando le famiglie alla pompa e alimentando l’inflazione”, ha poi aggiunto: “Gli americani non meritano aumenti di prezzo alla pompa”.