Il Senato ha votato per approvare un pacchetto di aiuti per l’Ucraina da 40 miliardi di dollari

Misurazione Approvato il consiglio All’inizio di questo mese, il presidente Joe Biden andrà ora a firmare la legge. Il voto finale al Senato è stato 86 contro 11.

La legge fornisce assistenza finanziaria all’esercito ucraino e alle forze di sicurezza nazionale, nonché assistenza militare e umanitaria, inclusa l’assistenza nel riempimento delle scorte di attrezzature statunitensi inviate in Ucraina e nella fornitura di assistenza sanitaria e medica ai rifugiati ucraini.

L’assistenza all’Ucraina è una rara area di consenso bipartisan a Capitol Hill

Tuttavia, non tutti i legislatori stanno cercando di inviare ulteriori $ 40 miliardi in Ucraina. Alcuni senatori repubblicani hanno preso atto dei costi elevati e del superamento dei costi della legge ed hanno espresso preoccupazione per il fatto che i paesi europei non fornissero finanziamenti adeguati.

Undici senatori repubblicani hanno votato contro il passaggio finale del disegno di legge: Marsha Blackburn del Tennessee, John Boosman dell’Arkansas, Mike Brown di Mich Brown, Mike Grobo dell’Idaho, Josh Howley del Tennessee Josh Howley, Mike Lee, dello Utah, Tommy Doverville.

Nella corsa al voto, il leader della minoranza al Senato Mitch McConnell ha denunciato i legislatori che “tenevano al costo” di aiutare l’Ucraina, chiarendo che pensava che sarebbe stato un grosso errore votare grossolanamente contro il disegno di legge.

“Chiunque abbia a cuore il costo per sostenere la vittoria dell’Ucraina dovrebbe considerare l’enorme costo se l’Ucraina fallisce”, ha detto in un commento sul sito del Senato.

Cosa c’è nel conto

Il disegno di legge aumenterebbe il power fund del presidente Trump dai 5 miliardi di dollari originariamente richiesti dall’amministrazione Biden a 11 miliardi di dollari. Il President’s Credit Fund consente l’amministrazione di equipaggiamento militare e armi dalle azioni statunitensi.

READ  Notizie di guerra Russia-Ucraina: annunci in diretta

Il disegno di legge fornisce 6 miliardi di dollari di finanziamento per l’iniziativa di assistenza alla difesa dell’Ucraina, un altro modo in cui l’amministrazione di Biden sta fornendo assistenza militare all’Ucraina. Il finanziamento consente alla direzione di acquistare armi da appaltatori e quindi fornire tali armi all’Ucraina, che a sua volta non possono essere ottenute direttamente dalle scorte statunitensi.

Secondo la scheda informativa della Camera dei Democratici, i fondi saranno utilizzati per assistere l’esercito ucraino e le forze di sicurezza nazionale e per armi, attrezzature, addestramento, supporto logistico e di intelligence e altre necessità.

Costerà circa 9 miliardi di dollari per aiutare a recuperare le attrezzature statunitensi spedite in Ucraina, il che ha sollevato preoccupazioni tra molti legislatori sullo scambio di armi fornite dagli Stati Uniti, in particolare pungiglioni e missili javelin.

Il disegno di legge prevede 3,9 miliardi di dollari per le operazioni di comando europee, tra cui “sostegno alla missione, supporto dell’intelligence, retribuzione dura per le truppe inviate nella regione e attrezzature, inclusa una batteria Patriot”, ha affermato la scheda informativa di House Democrat. Dipartimento della Difesa Aggiunte ulteriori forze statunitensi Rafforzare il sostegno agli alleati della NATO vicini all’Ucraina dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina nei paesi dell’Europa orientale.

Per far fronte ai bisogni umanitari, il conto include 900 milioni di dollari per aumentare l’assistenza ai rifugiati.

L’iniziativa prevede ulteriori 54 milioni di dollari per la salute pubblica e l’assistenza medica ai rifugiati ucraini.

Ritardo nell’aiutare l’Ucraina al Senato

Mentre la guerra si avvicina al suo terzo mese, i senatori bipartisan dovrebbero approvare la scorsa settimana un disegno di legge sul finanziamento di emergenza per accelerare l’invio di miliardi di aiuti militari all’Ucraina.

Ma il senatore, un repubblicano del Kentucky. Ran Paolo, Il percorso del pacchetto di aiuti è stato bloccato Fino a giovedì, giorno in cui l’amministrazione Biden ha dichiarato che dovrebbero essere approvati finanziamenti aggiuntivi per evitare una carenza di sostegno all’Ucraina.

Paul ha chiesto che la lingua sia inclusa nel disegno di legge che darebbe al pubblico nuovo potere di controllare come vengono spesi gli aiuti dell’Ucraina. Sebbene i membri di entrambe le parti siano ampiamente d’accordo con questo punto di vista, costringere il disegno di legge a cambiare in una fase così avanzata richiederà tempo e rallenterà la necessità del paese di assistenza di emergenza.

READ  "Sono pronto per i colloqui" con Putin, ma se falliscono, potrebbe significare "terza guerra mondiale".

Secondo le regole del Senato, qualsiasi senatore può rallentare il processo. Ci è voluta una settimana prima che il leader della maggioranza affrontasse l’obiezione di Paul attraverso un’azione pratica tempestiva da intraprendere sulla piattaforma del Senato.

“Penso che dobbiamo avere un ispettore generale”, ha detto Paul alla CNN all’inizio di questa settimana. “Abbiamo qualcuno che sovrintende ai rifiuti afgani. È molto bravo. Non devi aspettare un incontro. Forma una squadra e la gestisce. Penso che sia quello che dovremmo fare”.

Il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer ha criticato Paul per aver ritardato i finanziamenti di emergenza, sostenendo che era “per scopi puramente politici” e che “rafforza la mano di Putin”.

Giovedì, Schumacher ha affermato prima del referendum che si aspettava che il Senato “completasse un altro round di importante assistenza militare, umanitaria ed economica al popolo ucraino”.

Ha continuato: “Avrebbe dovuto già essere fatto, ma è disgustoso che un membro dell’altra parte, un giovane senatore del Kentucky, abbia scelto di bloccare un programma e finanziare l’Ucraina. Fermarlo davvero”.

In un discorso in aula prima di opporsi alla legislazione la scorsa settimana, Paul ha affermato che il suo giuramento era che la Costituzione degli Stati Uniti non era per nessun paese straniero e che “distruggere l’economia statunitense non potrebbe salvare l’Ucraina”.

La storia e il titolo sono stati aggiornati per riflettere gli ulteriori sviluppi avvenuti giovedì.

Dead Barrett e Manu Raju della CNN hanno contribuito al rapporto.