Il presidente del Regno Unito Kwasi Kwarteng ritira il taglio delle tasse del 45%.

LONDRA – Il governo britannico ha detto che ci stava “prendendo” poiché ha abbandonato i piani per eliminare l’imposta sul reddito più alta per gli alti redditi, una parte fondamentale della sua politica economica centrale che ha spaventato i mercati e spinto la sterlina britannica ai massimi storici. in calo rispetto al dollaro USA.

In un’importante svolta per il governo britannico, ha affermato lunedì il primo ministro Liz Truss L’abolizione del tasso del 45 percento per coloro che guadagnano più di 150.000 sterline ($ 168.000) è diventata una “distrazione”.

L’inversione è un duro colpo per l’autorità del giovane governo Truss. I suoi piani per offrire tagli alle tasse ai redditi più alti della Gran Bretagna – in un momento in cui milioni di persone stanno affrontando difficoltà finanziarie a causa della crisi del costo della vita – sono stati ampiamente condannati.

La sterlina britannica è scesa al minimo storico nei confronti del dollaro dopo i tagli alle tasse

Gli investitori hanno scaricato la sterlina e i titoli di stato, temendo che le misure avrebbero peggiorato l’inflazione. Con una mossa del tutto insolita, la Banca d’Inghilterra è intervenuta la scorsa settimana per arginare le turbolenze dei mercati finanziari. Alcuni politici conservatori hanno accusato il proprio governo di essere sordo.

Da quando il governo ultraconservatore di Truss è salito al potere, ha perso poco tempo a proporre un taglio alle tasse nella speranza che contribuisse a stimolare una sorta di trattamento shock. Gli analisti affermano di sperare che i piani radicali aiuteranno a invertire la tendenza per i conservatori al potere, che sono rimasti indietro nei sondaggi durante tutto l’anno. L’idea era di fare le cose in grande, dimagrire e raccogliere i frutti prima delle prossime elezioni generali, le ultime che si terranno entro gennaio 2025.

READ  L'obiettivo avverte del profitto sottratto all'aggressivo programma di inventario

Ma dopo 10 giorni di aspre critiche, minacce di ribellione e volatilità economica, il governo ha invertito la rotta. In reazione alla notizia, lunedì mattina la sterlina è salita di nuovo rispetto al dollaro USA, tornando al punto in cui era prima dell’annuncio del “mini-budget”.

Ma la drammatica inversione di marcia indebolisce notevolmente il governo ed espone la mancanza di sostegno di Truss da parte dei suoi stessi backbencher, ha affermato l’analista di Eurasia Group Mujtaba Rahman. I suoi critici “ora hanno un odore debole”, ha detto in una breve nota.

Una recente domenica mattina, Truss ha difeso i suoi piani economici e ha promesso tagli alle tasse. Nelle osservazioni ai giornalisti durante la notte, il ministro delle Finanze Kwasi Kwarteng, il nuovo Cancelliere dello Scacchiere, avrebbe dovuto difendere i tagli alle tasse in un discorso alla conferenza annuale del Partito conservatore alla fine di lunedì.

Invece, lunedì mattina, ha dichiarato in un comunicato: “L’abbiamo capito, l’abbiamo chiesto”.

Il governo di Trudeau ha svelato i suoi controversi piani economici il 23 settembre in un “mini-budget”. Ha chiesto al paese di prendere in prestito miliardi per tagli alle tasse e spese che impedirebbero ai consumatori di aumentare le bollette energetiche. Solo 2 miliardi di sterline (2,2 miliardi di dollari) dei 45 miliardi di sterline promessi (50,3 miliardi di dollari) di tagli hanno spinto l’aliquota fiscale più alta, ma è stata una mossa molto controversa.

READ  Guerra Russia-Ucraina: aggiornamenti in tempo reale e notizie sulla Crimea

Non solo questo ha innescato un tempestoso clima finanziario, ma la popolarità del Partito conservatore è crollata. Uno straordinario sondaggio YouGov ha rilevato che i conservatori sono 33 punti dietro l’opposizione laburista, un divario che non si vedeva dagli anni ’90.

“Fare ciò nel loro modo di shock e timore reverenziale ha costretto la cristallizzazione dell’opposizione”, ha affermato Jonathan Ports, professore di economia e politiche pubbliche al King’s College di Londra. Uno degli errori del governo è stato non ottenere una valutazione indipendente dall’organismo di controllo finanziario, l’Office for Budget Responsibility (OBR).

“Il difetto di quella strategia è che le persone nei mercati finanziari non sono stupide. Quindi se dici all’OBR: ‘Non darci una previsione perché puoi dimostrare che i nostri numeri non tornano’, i mercati lo faranno decidono che i loro numeri non tornano, il che peggiorerà notevolmente le cose. “Ci sarà una cattiva prognosi. Quel livello di stupidità, francamente, è difficile da spiegare”, ha detto.

Il governo ha anche dovuto affrontare un contraccolpo crescente all’interno dei suoi stessi ranghi, con molti legislatori conservatori che hanno espresso pubblicamente la loro opposizione. “Non posso sostenere l’abolizione della tassa di 45 pence quando gli infermieri stanno lottando per pagare i conti”, ha twittato la deputata conservatrice Maria Caulfield, che ha servito come ministro della salute nel governo precedente. Michael Gove, un conservatore anziano, ha affermato che i tagli alle tasse non finanziati sono stati “non conservativi”.

I piani devono ancora essere approvati dal parlamento e alcuni critici si sono chiesti se lo faranno.

Alla domanda della BBC se stesse cancellando i piani perché mancava il sostegno in parlamento, Kwarteng ha detto che non si trattava di “riguardare i voti alla Camera” ma di “ascoltare la gente, ascoltare i membri”. Opinioni molto forti su questo”.

READ  Wall Street declina per la quarta sessione consecutiva sulle prospettive della Fed

Nelle interviste, Kwarteng ha affermato che non sta valutando la possibilità di dimettersi, ma gli analisti affermano che non è ancora fuori dai guai e il suo discorso di lunedì pomeriggio ai lealisti del Partito conservatore sarà seguito da vicino.

Truss parlerà anche alla conferenza del partito questa settimana. Nel suo primo discorso alla conferenza come primo ministro mercoledì mattina, Truss cercherà di calmare coloro che sono arrabbiati per come ha agito il suo governo nei suoi primi giorni in carica.

Rahman, l’analista, ha avvertito che potrebbero esserci nuove proteste per i piani per aumentare il tetto ai bonus dei banchieri e la reale possibilità di forti tagli alla spesa necessari per far fronte a drammatiche perdite di entrate e aiutare con le bollette energetiche.

Rahman ha affermato che il caos degli ultimi 10 giorni non farebbe che rafforzare le voci di coloro che chiedono un cambiamento nelle regole per la leadership del Partito conservatore.

Druss ha ottenuto il sostegno ed è diventato Primo Ministro Membri del Partito Conservatore In tutto il paese, la maggioranza dei legislatori ha sostenuto il suo rivale, Rishi Sunak.