Il coordinatore dei comandanti Jacques del Rio ha definito la rivolta del 6 gennaio una “polvere”.

Segnaposto quando vengono caricate le azioni dell’articolo

Jack del Rio, il coordinatore difensivo dei comandanti di Washington, ha interrotto l’attacco al Campidoglio degli Stati Uniti il ​​6 gennaio, rispetto alle lotte razziste per la giustizia seguite alla morte di George Floyd nel 2020. .

“Riesco a vedere le immagini in TV [of the Floyd protests] – Il sostentamento delle persone viene distrutto. Le aziende vengono bruciate. Nessun problema”, ha detto. “Allora abbiamo una polvere sul Campidoglio, non è stato bruciato nulla, ne faremo un grosso problema. Penso che questi siano due tipi di standard, e se usiamo gli stessi standard, siamo essere onesti l’uno con l’altro e discutere.

I commenti di Del Rio erano in risposta alle domande su un post sui social media che ha pubblicato all’inizio di questa settimana. Il 59enne allenatore di calcio senior ha parlato apertamente su Twitter ogni tre stagioni in cui è stato con i comandanti, principalmente su questioni politiche conservatrici.

Undici mesi dopo, dopo oltre 1.000 interviste, l’ultimo tweet è arrivato lunedì sera in risposta a un rapporto della Brookings Institution, il think tank di Washington sul comitato della Camera che indaga sugli attacchi del 6 gennaio. Il processo dovrebbe iniziare giovedì. Del Rio ha scritto: “Voglio capire” tutta la storia “di rivolte estive, saccheggi, incendi dolosi e distruzione di proprietà personali, ma questa è ??? # di dominio pubblico”.

I commenti di Del Rio sembrano contraddire le recenti notizie sulla giustizia razziale della NFL e contraddicono il modo in cui la lega e il suo stesso gruppo hanno reagito alla morte di Floyd. Nel giugno 2020, Rivera ha detto che era di supporto I soldati si inginocchiano durante l’inno nazionale contro l’ingiustizia razziale e la brutalità della polizia, ad agosto Riprese di Jacob Blake.

Il comandante in capo Jason Wright ha guidato i recenti sforzi del gruppo per promuovere la giustizia razziale e la diversità del personale. Questo è diventato un tema nella ricerca del gruppo di un nuovo stadio, con i funzionari del Maryland che indicano il cambiamento sociale che la squadra può apportare mantenendo la maggioranza nella contea di Black Prince George. Un portavoce del gruppo non ha risposto mercoledì alle richieste di commento per Wright.

READ  Biden su Putin: "Penso che sia un criminale di guerra"

I legislatori della Virginia stanno attualmente valutando una legislazione per trasferire i comandanti in Virginia e alcuni hanno suggerito che i commenti di Del Rio potrebbero risuonare a Richmond. “Ho siglato l’accordo per dare il mio voto NO”, ha detto il Senato dello stato. Jeremy S. Macbike (D-Principe William) Twittato mercoledì. “Penso che il terreno che sta bruciando oggi.” McPike ha rivelato prenotazioni sulla legge sugli stadi precedentemente proposta e possibili problemi di traffico intorno alla sede di Utbridge.

Senato dello Stato della Virginia. Scott A. Surowell (D-Fairfax) ha criticato allo stesso modo l’allenatore dei comandanti, I commenti di Del Rio “Mi è chiaro che non vedremo più voti sui conti dello stadio di quest’anno”.

Il commento di Del Rio ha fatto arrabbiare alcuni fan e commentatori. L’ex cornerback Diangelo Hall Un clown ha twittato un’emoji L’allenatore senior ed ex ricevitore di Seattle Doug Baldwin ha definito Del Rio “un uomo ignorante e ignorante”.

“Combattere contro l’omicidio di qualcuno non equivale a un tentativo di colpo di stato perché non hai vinto le elezioni”. Baldwin ha twittato. “Questo non vuol dire che le scartoffie siano a posto, ma non cercare di fingere che siano identiche”.

L’ex giocatore di Washington Brian Mitchell ha incontrato il capo allenatore dei Commanders Ron Rivera e lo ha invitato a rettificare la situazione.

“Come [you] Quando hai un ragazzo del genere nella posizione di coordinatore difensivo, ti aspetti che qualcuno in quella squadra agisca direttamente? Mitchell ha detto nel suo programma 106.7 The Fan Radio Mercoledì.

Mitchell ha paragonato i commenti di Del Rio alla frenetica esplosione di Rivera che ha seguito lo scontro tra i due giocatori durante l’allenamento di mercoledì.

READ  Ashley Party Retirement: Il giocatore numero 1 al mondo ha annunciato il suo ritiro dal tennis professionistico.

“Non mi interessa se Ron Rivera si arrabbia per qualcuno che si scontra – finché non parla di questo brutto idiota che è stato assunto come coordinatore difensivo”, ha detto Mitchell. “Allora è semplicemente venuto alla nostra attenzione. Se non può farlo, è l’uomo sbagliato per guidare questa pessima squadra di football.

Del Rio ha detto che non era preoccupato che i suoi tweet avrebbero offeso i giocatori, perché non pensava che la rivolta del 6 gennaio “avesse a che fare con la razza” o potesse influenzare il suo team di utilizzo di Twitter.

“Non importa cosa parlo o scrivo occasionalmente, mi sento a mio agio nel parlare o scrivere di fronte a tutti i giocatori e gli allenatori con cui lavoro”, ha detto Del Rio. “Mi esprimo come americano; abbiamo questa capacità. Amo questo paese, credo in quello in cui credo, dico quello che voglio dire. Occasionalmente, alcune persone lo trovano doloroso”.

Rivera ha rifiutato di discutere i tweet di Del Rio con i giornalisti mercoledì e non ha detto se li ha discussi con il suo coordinatore difensivo. Rivera ha detto che i commenti di Del Rio “non erano necessari” per influenzare lo spogliatoio, che è per lo più nero e include molti giocatori che hanno sostenuto le proteste dei Floyd due anni fa attraverso parole e post sui social media. Se diventa un problema, Rivera ha detto che se ne occuperà.

“Come lo affronterò, non lo condividerò con te perché sarà una questione personale”, ha aggiunto.

Del Rio ha giocato 11 stagioni nella NFL prima di iniziare la sua carriera di allenatore. In precedenza ha servito come capo allenatore dei Jaguars (2003-11) e degli Auckland Riders (2015-017) a Jacksonville. Del Rio mercoledì ha detto che avrebbe accolto favorevolmente la discussione se qualcuno dei suoi giocatori fosse stato offeso dai suoi commenti.

READ  Il terzo test del mega-razzo della NASA è fallito a causa di una perdita di idrogeno

“Ne parlerò con chiunque”, ha detto. “Nessun problema. In qualsiasi momento. Ma non lo fanno [offended]. Mi esprimo e penso che tutti noi americani abbiamo il diritto di esprimerci, soprattutto se siete rispettosi. Sono rispettoso. Ho fatto una semplice domanda. Infatti. Ok andiamo. Cosa ho chiesto? Una semplice domanda. Perché non guardiamo quelle cose [around the 2020 protests]?”

In un’intervista con NBC Sports Washington, Jonathan Allen, uno dei leader più accesi della sicurezza, ha affermato che, sebbene fosse a conoscenza dei tweet di Del Rio, non hanno provocato molte discussioni negli spogliatoi.

“Alla fine, puoi non essere d’accordo e rispettarti a vicenda”, ha detto Allen. “So che il nostro Paese è così. Questo è nostro Della squadra Di Quindi, personalmente, non mi interessa la sua opinione finché non si presenta ogni giorno e lavora sodo. Questo è quello che voglio dal mio coordinatore difensivo.

Il cornerback senior Kendall Fuller ha detto di non aver visto il tweet di Del Rio e dopo averlo letto non ha avuto alcuna reazione.

“Se ho una reazione o un sentimento su qualcosa, lo esprimerò con lui”, ha detto.

Dall’estate del 2020, i giocatori hanno discusso costantemente di scommesse negli spogliatoi, ha detto Fuller.

“Questo è sicuramente qualcosa che i ragazzi hanno ancora”, ha detto Fuller. “Potrebbe non essere così vasto come lo era quando è successo. Ma questo è qualcosa che puoi ancora vedere, ragazzi ancora conversazioni. Come tutto negli spogliatoi. Mi piacciono gli spogliatoi della NFL perché tutti sono così a loro agio. Lo sappiamo tutti l’uno con l’altro, siamo tutti a nostro agio gli uni con gli altri, tutti, siamo aperti all’ascolto e all’ascolto.