I neurologi affermano che l’uso delle intestazioni da parte di Fetterman è comune nel recupero dell’ictus

Durante la sua prima intervista davanti alla telecamera dopo un ictus, il candidato al Senato Democratico John Fetterman è inciampato nelle parole e ha usato sottotitoli per leggere le domande dell’intervista, spingendo i repubblicani a sollevare nuove domande sulla sua salute.

Tuttavia, i sostenitori della disabilità affermano che la risposta mostra una mancanza di comprensione delle sistemazioni che spesso vengono fatte dopo un grave evento sanitario come un ictus.

“A volte sento cose che non sono del tutto chiare”, ha detto Fetterman a NBC News in un’intervista andata in onda martedì. “Quindi uso il titolo, quindi posso capire cosa intendi per titolo”.

Sebbene i neurologi affermino di non poter fornire una diagnosi specifica della salute di Fetterman, i sottotitoli sono uno strumento comune per le persone con problemi di elaborazione uditiva o di udito che non hanno nulla a che fare con l’intelligenza generale.

“Non è un problema di intelligence, non è un problema cognitivo, ma sfortunatamente il modo in cui riceviamo le informazioni influisce sul modo in cui le persone le percepiscono”, ha affermato Brooke Hatfield, co-direttore dell’American Speech-Language-Hearing Association. .

La salute di Fetterman è diventata un problema importante in una corsa serrata contro il candidato del GOP Mehmet Oz in Pennsylvania. I repubblicani hanno cercato di utilizzare l’intervista per screditare le capacità cognitive di Fetterman.

Il National Republican Senatorial Caucus ha twittato che Fetterman non l’ha fatto “La luce penetra” sulla sua salute. Conto repubblicano del Senato Lo ha twittato La NBC ha riferito che era difficile parlare con Fetterman senza sottotitoli.

I problemi di elaborazione dei suoni possono verificarsi per una serie di motivi. L’udito è un senso unico perché, a differenza della vista o dell’olfatto, il suono viene elaborato prima di raggiungere il cervello. Anche se qualcuno non ha una perdita dell’udito o una disabilità intellettiva, ci sono molte aree in cui la comprensione può essere compromessa, ha affermato Borna Bonakterpour, professore associato di neurologia presso la Northwestern University Feinberg School of Medicine.

READ  Ga. Dal senatore alla testimonianza del gran giurì. Lindsay Graham ha offerto un ritardo temporaneo

Jenna Beacom, 51 anni, una critica dei media sorda che vive a Columbus, Ohio, si è detta sorpresa di quanto bene Fetterman sia stata in grado di seguire l’intervista, indipendentemente dal fatto che si basasse sui sottotitoli automatici o sui sottotitoli in tempo reale. A volte usa questo tipo di titoli, ma ha detto che sono spesso pieni di errori o hanno battute d’arresto significative.

“Il problema puramente meccanico dei titoli arretrati è giocato in modo ingiusto e impreciso, facendo sembrare Fetterman come se stesse andando piano”, ha detto.

Begham ha detto che affronta critiche simili quando qualcuno è lento a rispondere quando parla. “Poiché lo so, ho tutti i modi per mettere a tacere le persone che ascoltano”, ha detto.

Fetterman ha subito un ictus a maggio e gli specialisti di neuroaudiologia hanno affermato di crederci Mostra i sintomi di un tipo specifico di disturbo della comunicazione chiamato afasia causato da danni alle aree del cervello responsabili del linguaggio. Secondo la National Aphasia Association, l’afasia colpisce circa 2 milioni di americani ed è comune dopo un ictus, ma può anche derivare da un trauma cranico, un tumore al cervello o infezioni dannose per il cervello.

È importante sottolineare che, hanno affermato gli esperti, l’afasia non influisce sull’intelligenza, sul processo decisionale, sulla pianificazione o su altre funzioni cognitive nel cervello. E può essere curato e migliorato nel tempo con la terapia.

Darlene Williamson, Presidente della National Aphasia Association Fetterman crede di aver mostrato comportamenti coerenti con l’afasia sulla base della sua intervista con NBC News. Ha elogiato il suo uso di argomenti chiusi e ha detto che il suo uso di strategie per aiutare la comunicazione “mostra la sua capacità”.

READ  Il Chelsea ha esonerato Thomas Dukel da allenatore dopo un inizio di stagione scadente

Belaki M., professore di scienze del linguaggio, del linguaggio e dell’udito all’Università dell’Arizona, ha affermato che l’afasia può influenzare la capacità di una persona di elaborare il linguaggio visivamente o uditivamente. ha detto Beeson.

Quando le persone hanno problemi a scegliere la parola giusta da dire o scrivere, questa è una forma di afasia espressiva. Fetterman è inciampato nella parola “empatia” nell’intervista. (Si corresse.) Inciampare nelle parole può essere un segno di lieve afasia manifesta, ha detto Beeson.

Quando le persone hanno problemi a tradurre il suono in una parola oa collegare una parola al suo significato, elaborando il suono di altri, si parla di afasia ricettiva. Questo è il motivo per cui le persone hanno bisogno di sottotitoli.

“A qualcuno con afasia significativa, chiedi: ‘Posso darti una matita?’ Andarono e dissero: “Matita… matita… voglio sapere di cosa si tratta”, ha detto. “Lo hanno sentito e messo insieme, ma non hanno messo insieme il significato. Questo è un grave inconveniente. Non ha molto di un handicap.

Beeson ha detto che Fetterman potrebbe avere casi lievi di due tipi di afasia, Ma Fetterman non ha visto alcun comportamento che l’avrebbe portata a credere che stesse lottando con il significato delle parole, poiché è stato in grado di rispondere alle domande in modo appropriato durante l’intervista.

Una persona con un lieve problema di elaborazione uditiva potrebbe aver bisogno di più tempo per elaborare i suoni e potrebbe avere difficoltà a tenere il passo con frasi lunghe, oratori veloci o conferenze, ha affermato Sarah Lands, logopedista del Magee Rehabilitation Hospital, parte di Jefferson Health. A Filadelfia. Una persona con problemi di elaborazione uditiva più gravi potrebbe avere difficoltà a capire una parola alla volta, ha detto.

READ  Classifica Master 2022: copertura in tempo reale, punteggio Tiger Woods, punteggi del golf nel round 4 nazionale di Augusta oggi

Ci sono esercizi che le persone possono fare per affrontare i problemi con l’elaborazione uditiva attraverso logopedisti e specialisti della riabilitazione, ha detto Hatfield.

Quando qualcuno con un ictus ha problemi di elaborazione uditiva, i normali percorsi che ricevono le informazioni linguistiche vengono interrotti e i segnali potrebbero dover prendere deviazioni. Ma fortunatamente, il cervello ha molta ridondanza, il che significa che parti sane del cervello possono sostenere la parte lesa del cervello mentre guarisce, ha detto.

“Puoi ancora arrivare dove stai andando, ma potrebbe volerci più tempo per arrivarci”, ha detto Hatfield. “Il problema con la parola è che le persone possono parlare molto velocemente, quindi il cervello deve elaborare molte cose contemporaneamente”.

Man mano che le persone rafforzano nuove connessioni e percorsi nel loro cervello attraverso la logopedia e la riabilitazione, possono iniziare rapidamente ad associare il suono al significato e comprendere meglio le persone, ha affermato.

Altri che stanno parlando con una persona con problemi di elaborazione uditiva possono aiutare ad aumentare la comprensione aggiungendo più contesto quando si ripetono, rallentando quando parlano, rimuovendo il rumore di fondo o fornendo alla persona indizi visivi del contesto come i titoli.

Nel recupero dell’ictus, le persone con sintomi come l’elaborazione uditiva possono aspettarsi di vedere il massimo miglioramento nel primo anno dopo un ictus, ha affermato Swati Kiran, direttore fondatore del Center for Brain Recovery presso la Boston University. Dopodiché, le persone potrebbero continuare a migliorare, ma i tassi di recupero potrebbero rallentare. Nel caso di Fetterman, ha detto, sono passati solo cinque mesi dal suo ictus, quindi continuerà a riprendersi comprendendo il linguaggio.

Iscriviti alla newsletter Benessere+Essere, la tua fonte di consigli di esperti e semplici consigli per vivere bene ogni giorno