I futures sulle azioni scendono con la Fed che aprirà la sua riunione di settembre martedì

Martedì i futures azionari sono scesi quando Wall Street ha visto un modesto rimbalzo in vista di un altro aumento dei tassi da parte della Federal Reserve.

I futures per la media industriale del Dow Jones sono scesi di 204 punti, ovvero dello 0,66%. I futures S&P 500 sono scesi dello 0,73%, mentre quelli del Nasdaq 100 sono scesi dello 0,82%.

Il Federal Open Markets Committee inizia martedì la sua riunione di settembre, dove i banchieri centrali dovrebbero annunciare un aumento del tasso di 0,75 punti percentuali mercoledì. Le azioni sono crollate nelle ultime settimane quando i commenti del presidente della Federal Reserve Jerome Powell e un rapporto inaspettatamente caldo sull’indice dei prezzi al consumo di agosto hanno preparato i trader a tassi ancora più alti fino a quando l’inflazione non si sarà raffreddata.

“I crescenti timori di rischio di recessione hanno contribuito a mantenere i prezzi dei tassi ufficiali statunitensi al rialzo dall’inizio del 2023 all’inizio del 2026 e possono aiutare a spiegare perché la volatilità azionaria è superiore al panorama macro”, ha scritto Dominic Wilson di Goldman Sachs in una nota. Clienti martedì. “Tuttavia, i mercati dovrebbero adeguarsi ulteriormente in modo significativo se le prospettive più cupe per il mercato del lavoro sono corrette”.

Wilson ha affermato che l’S&P 500 dovrebbe essere scambiato in un intervallo compreso tra 2900 e 3375 e che i rendimenti a 5 anni dovrebbero essere compresi tra il 4,5 e il 5,4% se la Fed dovesse vedere un aumento della disoccupazione per sperare nell’inflazione.

Durante un’intensa sessione di trading di lunedì, Le azioni sono aumentate nel pomeriggio Hanno bisogno di ottenere una serie di sconfitte di due giorni e recuperare alcune delle loro recenti sconfitte. Il Dow è salito di 197 punti, ovvero circa lo 0,6%. L’S&P 500 e il Nasdaq Composite sono aumentati rispettivamente dello 0,7% e dello 0,8%.

READ  Il principe Harry e Megan hanno rilasciato una nuova foto della loro figlia Lilliput

Tuttavia, dopo la chiusura del mercato lunedì, Ford ha annunciato che i problemi della catena di approvvigionamento sarebbero costati alla casa automobilistica Un ulteriore miliardo di dollari nel terzo trimestre. Le azioni sono scese di quasi il 5% nel trading pre-mercato.

Per quanto riguarda l’economia, martedì mattina gli investitori daranno una nuova occhiata al mercato immobiliare, con i rapporti di agosto per l’inizio delle abitazioni e i permessi di costruzione.