Gli ucraini rimuovono almeno 2 ponti di barche vicino a Pilohorivka, come mostrano le immagini di satelliti e droni

Il 7 marzo, i soldati russi erano di stanza vicino ai camion a Kerson, in Ucraina. (Olexandr Chornyi / AP)

Residente nella regione meridionale La città ucraina di Gershon Ha detto che la sua città è stata come una “apocalisse zombie” da quando è stata catturata dalle truppe russe.

La donna, che ha chiesto di essere identificata come Tanya, ha dichiarato in un’intervista alla CNN International che l’invasione le aveva causato danni fisici e psicologici.

“È molto difficile sopravvivere fisicamente in situazioni come questa perché non puoi fare quello che hai fatto prima della guerra”, ha detto. “Non puoi uscire, non puoi respirare aria fresca, quindi è fisicamente difficile”.

“Psicologicamente, è ancora più difficile, perché guardi tutti gli scaffali vuoti del negozio, hai visto persone camminare per strada vicino a te ed è spaventoso perché sono in giro per la città. Quindi è difficile”.

La nuova leadership russa della regione ucraina Kherson ha annunciato oggi i piani Lascia una richiesta formale Entrare a far parte della Federazione Russa.

Secondo un rapporto del canale New Telegram, che sembra essere affiliato all’amministrazione filo-russa, “i funzionari della regione di Kerson faranno appello al presidente russo per includere la regione in Russia”.

Tanya ha detto che aveva paura di vedere i soldati russi pattugliare la città e che nessuno che conosceva voleva far parte della Russia.

“Non conosco nessuna persona che voglia entrare in Crimea, come la Federazione Russa. Non conosco nessuna persona a Kherson. Se parli con loro per strada, non vogliono farne parte. La Federazione Russa ; hanno visto quello che hanno fatto”, ha detto.

Tanya ha detto che molte persone avevano lasciato la città ed era vuota alle 15:00 ora locale.

“Sembra un’apocalisse di zombi; nessuno è qui. Al mattino ci sono molte persone, ma ora vedo che la nostra città purtroppo sta lentamente morendo”, ha detto.
READ  Il pacchetto di notizie della TV russa femminile scorre su un poster anti-branding

La donna ha detto alla Galileus Web che – come molti dei suoi amici avevano già fatto – voleva lasciare la città, ma è stato molto difficile perché non c’erano corridoi di sgombero ufficiali e decine di posti di blocco russi.

Ha detto che la stazione ferroviaria della città non era operativa da quando i russi hanno catturato la città e che le truppe russe ora la stavano usando come base.