Gli avvocati di Trump stanno resistendo a uno sforzo giudiziario per riottenere l’accesso ai documenti sequestrati

Washington – Lunedì gli avvocati dell’ex presidente Donald Trump hanno esortato un giudice federale a continuare a impedire agli investigatori del Dipartimento di giustizia di esaminare più di 100 documenti sensibili sequestrati dall’FBI a Mar-a-Lago. Tra il team legale dell’ex presidente ei pubblici ministeri federali.

UN Risposta di 21 pagine Gli avvocati di Trump hanno definito l’indagine federale sulla sua gestione di documenti sensibili “senza precedenti e illeciti” in risposta a una richiesta del Dipartimento di Giustizia che chiedeva alla corte di revocare parte di un’ordinanza che vieta l’uso di documenti a fini investigativi. I presunti “registri riservati” sono stati divulgati a chiunque”.

“In effetti, sembra che tali ‘record riservati’, insieme ad altro materiale sequestrato, fossero tenuti principalmente in scatole di immagazzinaggio in una stanza chiusa a chiave a Mar-a-Lago, un complesso sicuro ad accesso limitato. Gli Stati Uniti durante il Trump La presidenza è monitorata dai servizi segreti statunitensi fino ad oggi”, ha detto l’avvocato di Trump. Il comitato ha detto alla corte.

Separatamente Archiviazione Lunedì pomeriggio, gli avvocati dell’ex presidente si sono opposti a due candidati proposti dal Dipartimento di Giustizia: i giudici in pensione Barbara Jones, che ha prestato servizio presso la Corte distrettuale degli Stati Uniti a Manhattan, e Thomas Griffith, che ha prestato servizio presso la Corte d’Appello degli Stati Uniti a Washington. Servire come terza parte indipendente per esaminare i documenti sequestrati dall’FBI durante la perquisizione dell’8 agosto a Mar-a-Lago.

Il team legale di Trump non ha spiegato il motivo per cui l’ex presidente si oppone al consiglio principale speciale del Dipartimento di giustizia, dicendo: “Nascondere i motivi per l’opposizione pubblica è altamente rispettabile per entrambi i candidati di partito e probabilmente sarà ampiamente distribuito. , supplicando”. Hanno chiesto alla corte di consentire a Jones e Griffith di presentare le loro obiezioni solo se il giudice era “disposto a ricevere e prendere in considerazione tali informazioni”.

READ  Il ministero della Difesa russo offre il primo importante aggiornamento sulle vittime militari dal 2 marzo

I documenti degli avvocati di Trump sono gli ultimi dalla sua richiesta del mese scorso di una terza parte neutrale per esaminare i materiali presi dagli investigatori federali. Il giudice distrettuale degli Stati Uniti Eileen Cannon Approvato l’appuntamento La scorsa settimana, il Maestro Speciale ei pubblici ministeri federali annunciato Un tribunale federale del sud della Florida intendeva appellarsi la scorsa settimana contro la decisione di Cannon.

avvocati del Dipartimento di Giustizia, compresi i suoi massimi funzionari della sicurezza nazionale chiese Cannone Parte della sua sentenza è stata sospesa per consentire agli investigatori di continuare a esaminare una tranche di 103 documenti contrassegnati come “segreti”, “top secret” o “riservati”.

I pubblici ministeri federali hanno sostenuto nei documenti del tribunale che i contrassegni di classificazione “stabiliscono sulla faccia dei documenti che si tratta di atti del governo”, non di documenti personali di Trump. Hanno avvertito che il governo e il pubblico in generale si sentirebbero “danni irreparabili” se il materiale non potesse essere esaminato e utilizzato in un’indagine penale sulla gestione di documenti sensibili da parte dell’ex presidente.

Il Dipartimento di Giustizia ha dichiarato alla corte la scorsa settimana che impedire temporaneamente agli investigatori di esaminare e utilizzare documenti sensibili presi da Mar-a-Lago “frustrerebbe la capacità del governo di condurre un’efficace valutazione del rischio per la sicurezza nazionale e una revisione della classificazione. Dannoso per gli interessi della sicurezza e dell’intelligence.

Ma opponendosi alla mozione dei pubblici ministeri federali, gli avvocati dell’ex presidente hanno affermato lunedì che ha “ampia autorità” per declassificare i documenti e, in quanto ex presidente, ha un “diritto illimitato” di accedere ai documenti presidenziali ai sensi del Presidential Records Act. Hanno detto alla corte che la controversia che circonda i registri era una “controversia sull’archiviazione di documenti che è andata fuori controllo”.

READ  Doug Mastriano b. Il successo può dare al 2020 la supervisione della negazione del 2024

“[T]Gli avvocati di Trump hanno affermato che il suo governo sta tentando ingiustamente di criminalizzare il possesso da parte del 45° presidente dei propri documenti presidenziali e personali.

A. ha accettato la richiesta di Trump nella sua sentenza della scorsa settimana Maestro speciale, Cannon ha ordinato al Dipartimento di Giustizia di cessare temporaneamente “la revisione e l’utilizzo” dei materiali a fini investigativi in ​​attesa del completamento della revisione del maestro speciale. Tuttavia, ha consentito al governo di continuare a rivedere e utilizzare i documenti sequestrati “a fini di classificazione dell’intelligence e valutazioni della sicurezza nazionale”.

Cannon ha ordinato a Trump e al Dipartimento di Giustizia di presentare un elenco di contendenti per servire come maestro speciale e una proposta di spiegazione dei meccanismi della loro revisione entro venerdì.

Durante la magistratura presentata Con Jones e Griffith come candidati per servire come maestro speciale, gli avvocati di Trump hanno proposto due candidati per esaminare i materiali sequestrati: Raymond Deary, ex giudice capo della Corte distrettuale degli Stati Uniti per il distretto orientale di New York, e Paul Hough, ex consigliere generale per il governatore della Florida Charlie Crist.