ESCLUSIVO: il combattimento in tribunale segreto di Trump impedisce al gran giurì di ottenere informazioni dalla sua cerchia ristretta



CNN

Ex presidente Donald TrumpGli avvocati di Trump stanno combattendo una battaglia giudiziaria segreta per impedire a un gran giurì federale di raccogliere informazioni da una cerchia in espansione di collaboratori stretti sugli sforzi per truccare le elezioni del 2020, hanno detto alla CNN.

La disputa legale ad alto rischio – con tre avvocati che rappresentano Trump presso il tribunale federale di Washington, DC – di giovedì pomeriggio è la mossa più aggressiva dell’ex presidente per affermare il privilegio di dirigente e avvocato-cliente. Alcuni testimoni dalla condivisione di informazioni nei casi di indagine penale circostanti 6 gennaio 2021.

La battaglia giudiziaria sul privilegio, precedentemente non annunciata e sotto sigillo, è un punto di svolta nei problemi legali post-presidenza di Trump.

Il modo in cui la lotta viene risolta potrebbe determinare se gli avvocati possono abbattere il firewall che Trump ha avuto conversazioni con avvocati che cercano di sovvertire le elezioni del 2020. .

La controversia è emersa dopo che l’ex consigliere della Casa Bianca di Trump e avvocato Eric Hershman ha ricevuto Gran Giuria La testimonianza è stata ascoltata e le persone hanno fornito spiegazioni.

Altri ex alti funzionari della Casa Bianca di Trump, tra cui l’ex consigliere della Casa Bianca Pat Cipollone e il suo vice Patrick Philbin, sono apparsi davanti a un gran giurì nelle ultime settimane e si sono rifiutati di rispondere alle domande a causa delle richieste di privilegio di Trump dopo aver negoziato i dettagli.

Hershman non ha contestato la citazione in tribunale. Invece, gli avvocati di Trump chiedono al giudice di riconoscere le pretese di privilegio dell’ex presidente e il suo diritto alla riservatezza sui suoi rapporti. La testimonianza del gran giurì di Hershman è stata rinviata.

Non è ancora noto se i pubblici ministeri intendano utilizzare le informazioni per casi contro Trump o altri.

Gli avvocati di Trump si aspettano che il Dipartimento di Giustizia alla fine chieda l’ordine di un giudice per costringere ulteriori testimonianze di testimoni della Casa Bianca, secondo quanto riportato in precedenza dalla CNN.

Il Dipartimento di Giustizia non ha risposto a una richiesta di commento.

Il gran giurì è soggetto a regole di segretezza, la controversia legale è sotto sigillo e non ci sono documenti pubblici che mostrino lo stato dei lavori.

Il Dipartimento di Giustizia ha affrontato una sfida legale in questo senso da mesi, secondo quanto riferito in precedenza dalla CNN.

Oltre a Cipollone e Philpin, gli ex assistenti alla vicepresidenza Greg Jacobs e Mark Short sono apparsi davanti a un gran giurì nel tribunale di Washington e hanno rifiutato di rispondere ad alcune domande a causa delle affermazioni di privilegio esecutivo di Trump, secondo quanto riportato dalla CNN.

Nel tardo pomeriggio di giovedì, Evan Corcoran, Tim Parladore e John Rowley, che rappresentano Trump all’udienza del 6 gennaio, hanno lasciato il tribunale con un impiegato legale.

Barlater ha detto ai giornalisti che stava “rappresentando un cliente” ma non ha fornito ulteriori dettagli. Altri avvocati hanno rifiutato di commentare.

L’ampia spinta al privilegio del team legale di Trump è stata oggetto di disaccordi tra i suoi avvocati sulla strategia legale, hanno affermato le persone informate sulla questione.

Hershman ha ricevuto un mandato di comparizione dal gran giurì per testimonianze e documenti sei settimane fa, a gennaio. Ma prima della data del tribunale si è arrabbiato per le vaghe direttive degli avvocati di Trump di non condividere informazioni, affermano le persone informate sulla questione.

Secondo le e-mail esaminate e riportate per la prima volta dalla CNN, Hershman ha spinto gli avvocati di Trump a dargli istruzioni dettagliate su quali argomenti far valere il privilegio. Il New York Times.

“La lettera del presidente Trump è insufficiente senza un ordine del tribunale. Non capisco la tua affermazione che il giudice capo deciderà la questione”, ha scritto Hershman. Ha espresso preoccupazione per il Dipartimento di Giustizia che cerca di costringere la sua testimonianza se si rifiuta di testimoniare su determinate domande.

Hershman aveva precedentemente testimoniato davanti a una commissione della Camera sull’avvistamento alla Casa Bianca il 6 gennaio.

L’avvocato schietto ha espresso preoccupazione per il fatto che l’approccio del team di Trump potrebbe metterlo a rischio di disprezzo del gran giurì, hanno detto le persone informate sulla questione. Si è tirato indietro quando gli avvocati di Trump gli hanno inviato una lettera con le istruzioni di citare il privilegio esecutivo o avvocato-cliente al gran giurì.

Altri ex aiutanti di Trump hanno espresso una frustrazione simile per la vaghezza della pretesa di privilegio di Trump, hanno detto alla CNN le persone informate sulla questione.

Le richieste di privilegio avvocato-cliente possono essere trattate per una serie di motivi, incluso se qualsiasi informazione viene condivisa al di fuori della pipeline avvocato-cliente e se la comunicazione implica potenziali illeciti. Nella situazione del 6 gennaio, un giudice federale della California ha già scoperto gli scambi di posta elettronica John EastmanL’avvocato della campagna elettorale di Trump, che non è coperto da questa clausola di riservatezza, fornisce documenti agli investigatori della Camera e consente al Dipartimento di Giustizia di accedere a questi e ad altri scambi simili.

Il privilegio amministrativo è una ricerca difficile per gli investigatori, anche se non impossibile da superare. Il Dipartimento di Giustizia ha avuto accesso ai nastri Watergate di Nixon a un gran giurì federale negli anni ’70. Corte Suprema Ha stabilito che i materiali erano necessari per le indagini penali. Ma i tribunali non hanno detto esattamente dove verranno tracciati i limiti in questa indagine o un ex presidente che cerca di mantenere riservato il consiglio che gli è stato dato mentre guidava il paese.

La controversia è separata dalle protezioni dei privilegi che Trump ha cercato di rivendicare in un’indagine separata sulla sua gestione dei registri federali e delle informazioni sulla sicurezza nazionale dopo la sua presidenza. Quell’indagine ha spinto l’FBI a sequestrare documenti riservati Mar-a-Lago Resort di Trumpe funge da giudice Maestro speciale Ora sta determinando se più di 10.000 documenti non classificati possono essere nascosti agli investigatori di Trump.

READ  Lakers vs. Warriors Finale 123-109: I Lakers hanno perso nella serata di apertura