Esclusivamente la Russia ha visto il previsto riavvio delle esportazioni di gas dal Nord Stream 1

  • Questo contenuto è stato prodotto in Russia, dove la legislazione limita la copertura delle operazioni militari russe in Ucraina
  • La manutenzione del Nord Stream 1 durerà dall’11 luglio al 21 luglio
  • Gazprom ha interrotto le forniture di gas attraverso il gasdotto a giugno

MOSCA, 19 luglio (Reuters) – I flussi di gas russo attraverso il gasdotto Nord Stream 1 potrebbero vedere un tempestivo riavvio giovedì dopo il completamento della manutenzione programmata, hanno detto a Reuters due fonti che hanno familiarità con i piani di esportazione.

Il gasdotto, che trasporta circa un terzo delle esportazioni russe di gas naturale nell’Unione europea, è stato chiuso per dieci giorni di manutenzione annuale l’11 luglio.

Le fonti, parlando in condizione di anonimato a causa della delicatezza della questione, hanno detto a Reuters che il gasdotto dovrebbe essere operativo in tempo, ma la sua capacità è inferiore a 160 milioni di metri cubi al giorno (mcm).

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Gazprom, la compagnia energetica controllata dal Cremlino (GAZP.MM)Siemens Energy ha ridotto le esportazioni di gas al 40% della capacità il mese scorso, citando i ritardi nei turnaround delle turbine. (ENR1n.DE) Stava prestando servizio in Canada.

“Loro (Gazprom) torneranno ai livelli visti prima dell’11 luglio”, ha detto una fonte dei volumi di gas previsti tramite Nord Stream 1 da giovedì.

Reuters riferisce che i flussi riprenderanno giovedì dopo che il contratto mensile di riferimento olandese è sceso del 3%.

All’inizio della giornata, l’accordo è aumentato dopo che il Wall Street Journal ha riferito che la Commissione europea non si aspettava la riapertura del gasdotto dopo la manutenzione. leggi di più

READ  Phillies vs. Padres: Mike Clevinger, Bailey Falter fanno la falsa storia della MLB con un inizio breve in Gara 4

Gazprom e Nord Stream 1 non hanno risposto alle richieste di commento martedì.

La Russia afferma di essere un fornitore affidabile

Il Nord Stream 1, che corre lungo il letto del Mar Baltico fino alla Germania, è sotto i riflettori da quando Mosca ha inviato truppe in Ucraina il 24 febbraio in quella che descrive come una “operazione militare speciale”.

L’Occidente ha accusato la Russia, il più grande esportatore mondiale di gas e il secondo fornitore di petrolio greggio, di utilizzare le sue forniture energetiche come strumento di coercizione.

La Russia ha negato le accuse, affermando di essere un fornitore di energia affidabile.

Tuttavia, in una lettera del 14 luglio, Gazprom ha affermato che avrebbe dichiarato la forza sulle forniture a partire dal 14 giugno, il che significa che la fornitura di gas non può essere garantita a causa di circostanze eccezionali. leggi di più

Il quotidiano Kommersant lunedì, citando persone che hanno familiarità con la situazione, ha affermato che il Canada ha trasportato in aereo la turbina necessaria per il Nord Stream 1 in Germania il 17 luglio dopo che le riparazioni erano state completate. leggi di più

Siemens Energy ha rifiutato di commentare.

Una delle fonti ha detto a Reuters martedì che è improbabile che la turbina venga reinstallata entro il 21 luglio.

Il ministero dell’Economia tedesco ha dichiarato lunedì di non essere in grado di fornire dettagli sull’ubicazione della turbina.

Ma un portavoce del ministero ha affermato che la turbina era un pezzo di ricambio che avrebbe dovuto essere utilizzato solo da settembre, il che significa che la sua assenza non potrebbe essere la vera ragione del calo del flusso di gas prima della manutenzione.

Reporting di Reuters Bureau, reportage aggiuntivo di Christoph Steitz a Francoforte; Montaggio di Barbara Lewis

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.