Ben Bernanke, Douglas Diamond e Philip Dybwick hanno ricevuto il Premio Nobel per l’Economia.


Londra
Affari CNN

Ex presidente della Federal Reserve Ben BernankeDouglas Diamond e Philip Dybwick hanno ricevuto lunedì il Premio Nobel per l’economia per il loro lavoro su banche e crisi finanziarie.

I tre economisti americani sono stati riconosciuti dalla Royal Swedish Academy of Sciences all’inizio degli anni ’80 per il loro lavoro, che secondo l’istituto ha gettato le basi per la nostra moderna comprensione del motivo per cui le banche sono necessarie, delle loro principali vulnerabilità e di come il loro collasso può innescare crolli finanziari.

Bernanke, che ha guidato la Federal Reserve statunitense durante la crisi finanziaria globale del 2008, ha ricevuto il premio per la sua ricerca sulla Grande Recessione. Il suo lavoro mostra che le corse agli sportelli sono state un fattore decisivo nell’essere così grave e radicata la crisi.

La gente ha visto le banche fallire. Ma questo era un pensiero eccessivo [of] Piuttosto a causa della crisi [a] La causa della crisi”, ha detto in conferenza stampa John Hassler, un economista che fa parte del comitato del Nobel. “Ora le opinioni di Bernanke sono diventate saggezza convenzionale”.

La ricerca di Diamond e Dybvig suggerisce che le banche aiutano a risolvere le tensioni tra mutuatari e risparmiatori, i cui obiettivi possono essere diversi. I mutuatari vogliono sapere che non dovranno rimborsare il prestito troppo presto, mentre i risparmiatori vogliono un rapido accesso ai fondi in caso di emergenza. Sebbene il ruolo di questo intermediario sia importante, rende vulnerabili i prestatori se iniziano a circolare voci sulla condizione finanziaria del mutuatario, scoprono Diamond e Dybvig.

Rispondendo alle domande in una conferenza stampa lunedì, Diamond ha notato che il rapido movimento dei tassi di interesse in tutto il mondo sta causando volatilità del mercato. Caos recente nel Regno Unito.

READ  L'UE accetta di costringere Apple a utilizzare USB-C come caricabatterie standard per smartphone entro il 2024

Ma crede che il sistema sia più resiliente che mai a causa delle dure lezioni apprese dall’incidente del 2008.

“I recenti ricordi di quella crisi e i miglioramenti nelle politiche normative in tutto il mondo hanno reso il sistema meno vulnerabile”, ha affermato Diamond.

Bernanke, che è stato responsabile della Fed dal 2006 al 2014, ha svolto un ruolo chiave nella gestione della recessione in quel periodo.

Durante il mandato di Bernanke come presidente, la Fed ha aperto la strada a un programma di allentamento quantitativo, acquistando asset per stimolare la crescita economica.

Ha migliorato la comunicazione con il pubblico sul pensiero e sugli obiettivi della Banca centrale. Questi approcci sono ora una parte standard del playbook della banca centrale per stabilizzare i mercati e sostenere l’economia.

Tuttavia, il fallimento della Fed e del Tesoro statunitense nel salvare Lehman Brothers dal collasso è oggetto di un dibattito significativo. L’implosione dell’investment banking nel settembre 2008 è considerata un punto di svolta nella crisi.

“Ci sono molte domande sui modi legali in cui le autorità di regolamentazione statunitensi avrebbero potuto risolvere Lehman, e alcuni dicono che è impossibile per loro farlo”, ha detto Diamond lunedì. “Ma se avessero trovato un modo, penso che il mondo avrebbe avuto una crisi meno grave di quella che ha avuto”.

Paul Krugman, un economista vincitore del premio Nobel e editorialista di lunga data del New York Times, ha espresso il suo sostegno ai destinatari. su Twitter.

“Ora che è un regalo, saremo felici di vedere molto”, ha detto. “Lavoro di base della massima importanza pratica, forse anche di più in quanto la stretta monetaria e l’aumento del dollaro innescano altre crisi”.

READ  Notizie sulla guerra in Ucraina: la Russia si impossessa di più terra mentre si avvicina al pieno controllo di Luhanskin

Bernanke è ora un illustre senior fellow presso la Brookings Institution, un importante think tank. Diamond è professore all’Università di Chicago e Dybwick è alla Washington University di St. Louis.

Il premio Nobel, ufficialmente conosciuto come il Premio Sveriges Riksbank per le scienze economiche, vale 10 milioni di corone svedesi ($ 885.370) da dividere equamente tra i vincitori.

Non è stata fondata da Alfred Nobel, ma dalla Banca Centrale di Svezia ed è stata premiata in onore di Nobel.