Jumping Verona in numeri

Simon Delestre ed Hermes Ryan - Ph:JumpingVerona-SGrasso

3 i medagliati ai recenti World Equestrian Games disputati a Tryon presenti a Jumping Verona: Simone Blum (oro per la Germania), Martin Fuchs e Steve Guerdat (argento e bronzo per la Svizzera).

3 i piazzamenti al secondo posto di binomi italiani. L’ultimo nel 2017 con Alberto Zorzi, beniamino di casa, nato a Padova, in sella a Fair Light van’t Heike. Nel 2005 al secondo posto si era classificato Juan Carlos Garcia con il mitico Loro Piana Albin III e nel 2012 Luca Maria Moneta con Neptune Brecourt.

7 su 10 i cavalieri e le amazzoni al via a Jumping Verona presenti della ‘top ten’ del ranking mondiale della FEI: Harrie Smolders, per la prima volta in gara davanti al pubblico di Fieracavalli, Marcus Ehning (3°), Henrik Von Eckermann(4°), Daniel Deusser (6°), Peder Fredricson (7°), Steve Guerdat (9°) e Kevin Staut (10°).

16 gli anni del più giovane cavaliere azzurro, Giacomo Casadei, bolognese, che arriva a Verona fresco della medaglia d’oro individuale, e di quella d’argento a squadre con un team ‘misto’, vinte ai recenti Giochi Olimpici Giovanili disputati in Argentina.

18 – con quella di quest’anno, tante sono le tappe di Coppa del Mondo che disputa a Verona in occasione di Fieracavalli a sua volta giunta alla 120 edizione.

19 gli anni del più giovane vincitore della tappa di Coppa del Mondo in Italia. A Verona nel 2014 trionfo dell’irlandeseBertram Allen in sella a Molly Malone V.

25 – Le tappe complessive di Coppa del Mondo disputate In Italia. Prima di Verona sono state ospitate a Milano, a Birago, e sei a Bologna.

51 gli anni del più anziano cavaliere italiano in gara. E’ Gianni Govoni, modenese, un ‘garista’ che difficilmente non riesce a lasciare il segno con almeno una vittoria.

120×120 è la grande novità di questa edizione per celebrare i 120 anni di Fieracavalli. Dopo una selezione su sette tappe i migliori 120 binomi suddivisi in tre categorie si contenderanno la vittoria. Cornice del Gran Premio 120×120 sarà il Padiglione 8, lo stesso dove si disputa il Gran Premio Longines FEI Jumping World Cup™.

415 mila gli euro del montepremi di Jumping Verona 2018. Centonovantamila euro per il Gran Premio Longines FEI Jumping World Cuptm.

6.000 i posti a sedere nell’impianto gara ospitato nel Padiglione 8 della Fiera. Già sold out da oltre un mese.

Fonte:CS Jumping Verona

- Partner -

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 6)

Lascia un commento...