Scompare il leggendario Corrado

- Ph:SunshineTour/MoisesBasallote

All’età di 33 anni, si è spento il re dello Schleswig-Holstein,  il leggendario Corrado I.

Lo splendido grigio, frutto dell’incrocio tra i due capostipiti delle linee C Cor de la Bryère e Capitol,  si era, fin da giovanissimo, messo in evidenza per la sua incredibile attitudine sul salto e la sua straordinaria tecnica.

Inizialmente Corrado fu montato dai cavalieri dell’Holsteiner Verband prima di passare sotto la sella di Franke Sloothaak, grazie ad un accordo siglato con il suo sponsor di allora,  vale a dire San Patrignano. Nonostante un inizio non facile, dovuto al forte temperamento dello stallone, il binomio,  una volta collaudato, inanellò una serie di eccezionali successi  come la vittoria nel GP di Leeuwarden ed il 2° posto nella Coppa delle Nazioni di La Baule nel ’93, la vittoria nel GP di Coppa del mondo di Dortmund, il 3° posto nella Coppa delle Nazioni di Aachen, l’oro al Campionato tedesco nel ’94, la vittoria nel GP di Coppa del mondo di Aarthus, nei GP di Neumünster e Kiel nel ’96, il 3° posto nel GP di Amburgo ed il 4° nel GP di Göteborg nel ’97.

Se ha brillato sui più prestigiosi campi gara del mondo,  è, indubbiamente,  nell’allevamento che lo statuario grigio ha lasciato maggiormente la sua impronta. Considerato da molti come il miglior figlio di  Cor de la Bryère, Corrado ha saputo trasmettere le sue formidabili qualità alla sua progenie come dimostrano i suoi numerosi discendenti impegnati ad altissimo livello: Classic H (H. Persson), Cher (P. Raymakers), Corrada (P. Charles), Cosmina (M. Fuchs), Cosmos Star (E. Blaton), Caramia (E. Johannsen), Canyon (T. Grubb), Think Twice (L. van Asten), Cabrio (F. e T. Hassman ), Cattani  (G. Gulliksen), Corradina (C. Otto-Nagel), e molti altri.

Corrado è , inoltre,  padre di diversi importanti stalloni approvati quali, ad esempio Corofino I, II, Coriano,  Coronado I, II, ,  Indorado, Calmaro,  Nadir di San Patrignano,  Crawford, Cocodrillo, ecc.

Tra questi vi è anche lo strepitoso Clinton, cavallo olimpico  di Dirk Demeersman e padre di uno degli stalloni più quotati degli ultimi anni, il grande Cornet Obolensky.  Quest’ ultimo sembra destinato a lasciare il segno nella storia dell’allevamento del cavallo sportivo ed a raccogliere, quindi, naturalmente,  il testimone  del suo mitico nonno.

- Partner -

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 6)

Lascia un commento...