Cavallo inadatto? Signora porta in tribunale il venditore

- Ph:x-bionic equestor sphere

A molti di noi sarà capitato di aver provato un cavallo, aver pensato che fosse quello perfetto per poi arrivare a casa e dopo poco tempo esser prontamente smentiti! La stessa cosa è successa ad una signora di NewYork, ma la vicenda ha fatto piuttosto clamore perché quest’ultima ha fatto causa, vincendola, al venditore del cavallo.

A 58 anni, dopo aver imparato a montare da poco, la signora è andata in Germania a cercare un cavallo. I requisiti? Che fosse docile e facile da montare.

Dopo aver trovato quello che pensava fosse il suo cavallo ideale, averlo provato per ben tre volte e dopo averlo portato a casa, il soggetto è risultato esser difficile da gestire e non propriamente per un ‘amatore’.

Alla richiesta di riprendersi il cavallo e/o sostituirlo, il venditore ha sempre risposto negativamente. La signora ha deciso così di fargli causa perché non era stato rispettato l’accordo iniziale.

La corte ha stabilito che l’amazzone aveva ragione perché i testimoni hanno confermato che il cavallo era sospettoso e imprevedibile. Un esperto ha inoltre giudicato il cavallo “non adatto ai principianti” e così il venditore ha dovuto riprendersi il cavallo e rimborsare il prezzo di acquisto di 55.000 euro.

fonte: welt.de

- Partner -

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 6)

Lascia un commento...