Campionati italiani Salto Ostacoli: la genetica dei migliori

Giulia Martinengo Marquet e Verdine Sz - Ph:Horsesmedia

Si sono appena conclusi i Campionati Italiani presso l’Arezzo Equestrian Centre con la strepitosa vittoria, per la seconda volta, di Giulia Martinengo Marquet.

Complice di questo successo, è stata la baia Zangersheide Verdine S Z. Questa cavalla belga del 2007 è figlia del sempreverde Verdi TN (Quidam x Landgraf I) – uno dei pochi top performer ad aver partecipato a ben 6 Grandi Campionati di fila – e di Usaura-S. Quest’ultima, oltre ad essere figlia dello straordinario Heartbreaker e nipote di Feinschnitt I vd Richter, è una fattrice di prim’ordine che, tra i suoi prodotti, vanta tre saltatori in 150 (Verdine S Z, Amaai-S, Bonheur S), tre in 140 (Discovery-S, Elaura S e Laurens-S) e lo stallone approvato Ivoir-S.

Michael Cristofoletti e Belony – Ph:Horsesmedia

A conquistare l’argento sono stati Michael Cristofoletti e Belony. Questo Hannover del 2007 nasce dall’ottimo Balou du Rouet, uno dei migliori riproduttori degli ultimi anni, e da Raphael’s Girl la quale porta i geni di Ramiro Z e Calypso II. Raphael’s Girl è madre anche di Santiago 219, saltatore in 145, e sorella di Silver Dream, madre a sua volta dello stallone Grey Top La Magnifica. La bisnonna di Belony è sorella uterina dello stallone Aerobic Z (1,60 m) e di Don John (1,55 m). L’Holsteiner Stamm di appartenenza -il 6225 – ha già prodotto numerosi performer ad alto livello come Toldine, Quasi Modo Z, Taloubet VDL, Shinto, Audrey D così come stalloni approvati quali Zacharov TN, Artos Z, Goldhard Z, Zucchero Adelheid Z.

Emilio Bicocchi su Call Me – Ph: Horsesmedia

Sul terzo gradino del podio è salito Emilio Bicocchi con l’Holsteiner del 2007 Call Me. Quest’ultimo è figlio di Contendro II, fratello pieno del più famoso Contendro I – stallone ai vertici non solo nel salto ostacoli ma anche nel completo (rispettivamente 19° e 1° della ranking WBFSH 2017) – e di Nica, frutto dell’incrocio tra il purosangue Julio Mariner ed il capostipite Landgraf I. Nica è sorella uterina dello stallone performer in categorie da 1,50 m Last Man Standing.

Si sono aggiudicati il 4° posto Roberto Arioldi e Dundee vh Marienshof. Questo KWPN di 10 anni è figlio di due straordinari saltatori, Cicero Z Van Paemel – ottimo performer con Dirk Demeersman e oggi stallone star di Zangersheide – e la campionessa di Luciana Diniz, Marien (Libero H). Marien ha prodotto anche Calorie vh Marienshof (f, 2009, 1,40 m sj) e Be Marien vh Marienshof (f, 2011, 1,30 m sj).

A completare la rosa dei migliori cinque, troviamo Marco Viviani in sella al BWP del 2008 Igor de Muze. Quest’ultimo è frutto dell’incrocio tra il geniale Tinka’s Boy e Cordula de Laubry (For Pleasure x Darco), madre di tre saltatori in 160 (Igor de Muze, Global e lo stallone Fantomas de Muze), tre saltatori in 150 (Hautaine de Muze, Hallina de Muze, Jorden vd Kruishoeve, lo stallone Lector vd Bisschop), ed altri in 140-145 (Folie de Muze, Indiego de Lauzelle, Jolie de Muze, Komeet vd Bisschop). La bisnonna di Igor de Muze, Nikita vd Heemstede, ha saltato anch’essa in 160 ed è figlia di Indiana de Lauzelle, fattrice alla base di un’importante stirpe di eccellenti performer.

Il miglior binomio tutto italiano è stato Fabio Brotto con la sua saltatrice, “fatta in casa”, Vanità delle Roane. Questa grigia del 2008 nasce dal grande Eurocommerce Berlin e da Realtà delle Roane (Ahorn Z x Maigueside XX). La sua 4° madre, Katia, è all’origine di ben 5 saltatori in 150-160.

Gli altri Sella Italiano presenti nei primi 30 classificati sono:

  • Oliver Twist Bay (Come On, allev. Graziella Vizzini Maggio) 12° con Davide Kainich
  • Ilex del Sole (Calvaro x Roi Danzig, allev. Cascina il Sole di Roberto Manzoni) 16° con Andrea Messersì
  • Freestyle (Caretino x Stakkato, allev. Silvio Benini) 17° con Carlo Rogiani
  • Luce Luce (Acorado II x Landgraf I, allev. Stefano Cavallini) 23° con Simone Coata
  • Larissa della Verdina (Quintendro x Landclassic, allev. Voltarelle srl) 24° con Andra Alessia Rossi

 

 

- Partner -

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 6)

Lascia un commento...