Inno turco per la terza settimana del Toscana Tour

Dadjak Ter Puttenen - ph:AEC

In sella a Dadjak Ter Puttenen il cavaliere turco ha sbaragliato i 23 cavalieri ammessi al barrage finale, disputando una prova impeccabile.

Alle sue spalle la belga Gudrun Patteet e il francese Marc Dilasser. Quarta posizione per Michael Cristofoletti. Inno di Mameli nel piccolo Gran Premio del silver tour grazie alla vittoria di Emanuele Gaudiano su Chalou. In arrivo una settimana piena di appuntamenti nell’area vip di Arezzo Equestrian Centre

La terza settimana di Toscana Tour si chiude con il trionfo della Turchia. Merito di Derin Demirsoy che ha saputo imporsi nel Gran Premio CSI3* del Gold Tour insieme all’imponente Dadjak Ter Puttenen (Toulon x Vanitas), cavallo che non ha avuto rivali nell’arena Boccaccio. Nel tempo di 41.60 secondi questo incredibile binomio ha chiuso il barrage senza commettere penalità, sbaragliando i 23 cavalieri ammessi alla seconda manche su 59 partenti iscritti.

Sono molto felice per l’esito di questa gara – ha commentato il campione turco a fine gara – il mio cavallo ha saltato in modo fantastico, è stato molto veloce nel barrage e devo ringraziarlo per questa performance; è stato il nostro primo Gran Premio insieme, non poteva andare meglio di così e questo risultato sarà certamente di buon auspicio per il proseguimento della stagione. Amo l’Arezzo Equestrian Centre, qui tutti sono molto amichevoli e cordiali, l’organizzazione è perfetta”.

La vittoria di Derin Demirsoy è stata caldamente applaudita dai tantissimi spettatori presenti nelle tribune del centro ippico, che hanno potuto ammirare anche le gesta di Gudrun Patteet, amazzone belga arrivata seconda in sella a Sea Coast Coco Berlini (Caspar x Quidam de Revel) grazie ad un doppio netto in 42’’25. A chiudere il podio, infine, il francese Marc Dilasser che in sella a Cliffton Belesbat (Clinton x Halando II) con un percorso finale ha chiuso in 44.06 secondi e 0 penalità. Migliore degli italiani Michael Cristofoletti, fuori dal podio davvero per un soffio insieme al suo Belony (0/0 in 44’’47).

Il piccolo Gran Premio del Silver Tour cat. 145, invece, si è tinto di azzurro grazie alla splendida gara di Emanuele Gaudiano: in sella al suo Chalou (Chacco Blue x Baloubet du Rouet) il carabiniere di Matera ha chiuso la gara in 35.64 secondi senza commettere penalità, seguito dal francese Harold Boisset su T’Obetty du Domaine (0/0 in 36.05) e da Alex Duffy, cavaliere irlandese che ha conquistato il terzo gradino del podio con Insolite V’T Molenvondel in 36.66 secondi e 0 penalità. L’Inno di Mameli, finalmente, è tornato a risuonare nell’arena Boccaccio di Arezzo.

Fonte:CS Arezzo Equestrian Centre/Saverio Crestini

- Partner -

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 6)

Lascia un commento...