Memorial Della Chiesa: Simonetti e Lupino al top nella seconda giornata

Nico Lupino e Dear Boy - Ph:MarcoProli

Memorial Della Chiesa: Nico Lupino firma la 135, mentre in 140 è il ventitreenne Elia Matteo Simonetti a mettere tutti in fila

Al Gese di San Lazzaro di Savena entra nel vivo la 26esima edizione del Master d’Italia Memorial Dalla Chiesa e sale l’attesa per il Gran Premio QN – il Resto del Carlino, che domenica incoronerà il re del Master 2017 tra le  gigantografie dei vincitori delle scorse edizioni appese alle pareti del campo coperto. Una hall of fame fotografica che assieme alle luminarie natalizie rende il campo gara uno spettacolo nello spettacolo.

Elia Matteo Simonetti e Caesario 6 – Ph:MarcoProli

Nel frattempo, oggi Elia Matteo Simonetti ha tenuto alti i colori dei millennials aggiudicandosi la gara clou della giornata, la 140 a tempo (premio Comet), in sella a Caesario 6 (0;52,21). Il giovane cavaliere modenese è stato velocissimo, chiudendo il suo percorso in un tempo che si è dimostrato imprendibile anche per i vincitori della 140 di ieri, Natale Chiaudani e Kommodo, che oggi si sono dovuti accontentare della quarta piazza.

In seconda posizione si sono classificati Matteo Checchi e Davidoff de Lassus (0;53,24), mentre hanno chiuso la gara sul terzo gradino del podio Gianluca Caracciolo e Davados (0;53,86).

Prima della 140 si è disputato il premio Cavallo Magazine, categoria 135 a tempo, vinta da un altro giovane cavaliere. Ventinove anni compiuti da poco, per la precisione, Nico Lupino in sella a Dear Boy (0;54,47) si è lasciato alle spalle il caporal maggiore scelto Filippo Martini di Cigala, secondo su Tamarilla (0;55,25), e Alessandra Fuzzi, terza con Grazia Z (0;56,17).

A seguire si è disputata la prima prova del circuito Master di Italia Indoor – Small Tour, intitolata a Ettore Maurizzi, il patron della Pegus scomparso il primo ottobre del 2011. Per il mondo dei cavalli è sempre un grande piacere ricordare il caro Ettore e vedere il figlio Omer premiare i vincitori della categoria intitolata al padre. Il binomio primo classificato, composto da Luna Ludovica Moggie Devlin K, oltre al premio in denaro si è aggiudicato cinque quintali di mangime offerti da Isola Verde – Pegus, per la gioia di Devlin e compagni di scuderia. Seconda classificata Cecilia di Fulvio con Calisco e medaglia di bronzo per l’atleta di casa Arianna Zanini Mariani in sella a Pia du Perron.

Anche la seconda prova dello Small Tour, la 125 a tempo in programma domani pomeriggio, è intitolata a un ‘uomo di cavalli’, ovvero a Marino Baldazzi, che fu presidente Ante Emilia Romagna per due mandati negli anni Novanta. Nel ventennale della sua scomparsa, il figlio Ettore e la nipote Elisa, che gareggerà nel GP di domenica, con questa dedica vogliono ricordarlo e ringraziarlo per aver loro trasmesso la passione per i cavalli.

Sempre domani, ma in mattinata si svolgerà l’ultima prova delle finali del Circuito Crescita I grado Fise, si conosceranno così i campioni di questo percorso formativo così importante per i giovani cavalli e i giovani cavalieri. Infine, chiuderà la terza giornata del Memorial Dalla Chiesa il Piccolo Gran Premio (Simotop Group), che prenderà il via a metà pomeriggio.

- Partner -

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 6)

Lascia un commento...