Anemia Infettiva Equina: il test non sempre la rileva

- Ph:Valence/RBPress/JessicaRodriguez

Fino ad oggi si è pensato che il virus dell’ Anemia Infettiva Equina fosse sempre rilevabile da un semplice esame del sangue. Tuttavia recenti studi condotti in Argentina hanno scoperto che da quando i cavalli vengono infettati a quando il test del sangue dà esito positivo possono passare fino a due anni.

Una volta che a un cavallo viene diagnosticata l’AIE, l’unica soluzione possibile è l’abbattimento. Questo è ciò che avviene una volta che il test dia esito positivo, ma in Argentina si è scoperto che alcuni cavalli sono stati infettati due anni prima di risultare positivi al test del sangue.

Si è quindi scoperto che esiste un virus silente dell’AIE. Non è ancora chiaro quanto sia diffuso il ceppo silente dell’AIE, quindi nessun allarmismo, le analisi del sangue rimangono comunque un metodo di diagnosi affidabile.

Fonte: Equnews

 

 

- Partner -

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 6)

Lascia un commento...