Approvazione AES Italia: una seconda edizione riuscita

Flinton - Ph:AnnalisaMoschini

Dopo il successo riscontrato dall’edizione “pilota” del 2016 in cui sono stati ammessi 7 stalloni (4 “licensed” e 3 “approved”), l’Anglo European Studbook, grazie al suo rappresentante per l’Italia il Signor Alessandro Dell’Anna, ha deciso di organizzare una seconda approvazione sul territorio italiano.


Questo appuntamento ha suscitato, anche quest’anno, l’interesse di allevatori, proprietari ed appassionati che si sono ritrovati il 13 ed il 14 aprile presso le splendide strutture dell’Equieffe Equestrian Centre, a Gorla (VA).

Rispetto alla prima edizione in cui l’approvazione si era svolta in concomitanza con uno CSI2*, la formula è stata rimpensata ed inserita in una manifestazione di due giorni dedicata esclusivamente all’allevamento (puledri di 1,2 e 3 anni), in cui la connotazione “open” – vale dire aperta a tutti gli studbook – ha costituito indubbiamente un fattore di notevole attrazione. Gli allevatori italiani che decidono di iscrevere i propri soggetti in libri genealogici stranieri rappresentono, infatti, una realtà rilevante che soffre, ancor più degli allevatori del Sella Italiano, della mancanza di vetrine adeguate e di occasioni di confronto in cui presentare i loro puledri.

Botero – Ph:AnnalisaMoschini

L’evento si è, infine, concluso con uno Show degli stalloni, anch’esso open, che ha coinvolto non solo i neo eletti ma anche stalloni approvati precedentemente, permettendo al pubblico di vedere riuniti, in un’unica volta, alcuni dei potenziali “padri” attivi in Italia come Botero (SI, 2004, Cento x Le Tot de Sémilly), Baccus (SI, 2013, Botero x Landcup B), For Europe (Holst, 2005, For Pleasure x Quidam de Revel), Winner delle Paludi (SI, 2003, Clinton x Cay), e Lord Dix (Hann, 2009, Lincolm L x Stakkato).

La giuria era composta da quattro importanti personalità del mondo dell’equitazione: Jury Bert Van Oetelaar, Nick Van Oetelaar, Marc Mertens ed il cavaliere azzurro Valerio Sozzi.

 

L’elenco dei nuovi riproduttori AES:

Gli “approved” (possono coprire senza nessun tipo di limitazione):

  • Flinton, un baio del 2010 registrato in KWPN, allevato da Carlo Testa. Flinton, il quale era già stato presentato nel 2016 ed era stato ammesso come “licensed”, dopo una brillante prova in cui ha dimostrato la crescita sportiva maturata nel corso di quest’anno, ha convinto nuovamente la commissione che lo ha approvato in via definitiva. Questo promettente stallone è frutto dello stesso incrocio del quotatissimo e ricercatissimo Cornet Obolensky: suo padre è, infatti, il grande Clinton (Corrado I) e sua madre, Zilithya, discende dal mitico Heartbreaker. La linea materna, premiata su diverse generazioni, è arricchita dai geni d’importanti razzatori quali Voltaire, Ramiro e Joost. La famiglia di origine ha prodotto anche gli sralloni Kingston, Kapsones, Great Gamble MB, Ramazzotti, Unex Chamberlain Z, Glock’s Gironn, Kafka e molti eccellenti saltatori. Flinton è approvato anche nello studbook SBS.
Casko J – Ph:AnnalisaMoschini

I “licensed” (possono fare 30 monte all’anno):

  • Sospettoso, un Sella Italiano baio del 2011, allevato da Antonio Rundine. Sospettoso, che sta svolgendo una positiva carriera giovanile, nasce dall’Holsteiner Acodetto (1994, Acorado I x Contender, Stamm 2543) e dalla Sella Italiano Gloria Mores (Avenir x Clavelito), madre anche di Tarabas Baio, un promettente 5 anni figlio di Berlin.
  • Casko J, un baio del 2013 iscritto in Holstein e discendente dal prestigioso Stamm 318D2, come gli stalloni Corofino I, II, Coriano, Diarado, Chello I, II, Crawford, Douglas VDL, per citarne alcuni. Casko J è figlio del qualitativo Casalito I (Holst, 2009, Casall x Landgraf I, Stamm 18A2), buon performer in categorie da 1,45 m, e di B-Qualiska J (Quintero X Corrado I), sorella uterina di Quin J (Verdi TN N.O.P.), stallone performer, campione dei 6 anni agli ultimi Campionati tedeschi e vincitore in CSIYH a soli 7 anni. Casko J, come il suo affisso lascia intuire, proviene dall’Allevamento J di Laura Trinchero.
  • Acciaio, allevato dall’Allevamento San Fiorano di Nazzareno Mensà, è un Sella Italiano di 3 anni figlio di Cancara (Cassini I x Corofino I x Constant) e di A-Corrada (Corrado I x Lancer II x Calypso I), madre anche delle qualitative Anicky e Aromantic. Porta, quindi, i geni di alcuni tra i migliori stalloni holsteiner quali Capitol I, Corrado I, Landgraf I. Lo stamm di appartenenza è il 4294, lo stesso degli stalloni Atlas Bavaria, Lanchello, Cayden HH, Cassato, Canavaro Jmen, Cathalido, C.I.A., Herald, Cormint, Larimar, Amadeus Z, e dei performer internazionali Campari 43, Carlot, Falke 96, Casper Van de Kolmen, Don Quichotte Van de Kolmen, Pilgrim de la Roque, Sardou Van de Kolmen, Coolman V, Merlin, Kacifant, Quintos. Da questa famiglia discende anche l’ultimo vincitore del prestigioso GP di Aquisgrana, L B Convall. Acciaio è stato recentemente approvato anche dallo studbook SBS.
  • Call Me Rascal Z, un grigio del 2014 iscritto a Z e allevato da Mariangela Drebertelli, figlio di Carrera VDL (Cardento x Baloubet x Zeus), saltatore in categorie da 1,60 m con Jur Vrieling e nipote di Esprit, madre dello straordinario Tinka’s Boy, e della Sella Italiano Pirrotina (Le Tot de Sémilly x Redford).
  • Navarro, un baio Holsteiner del 2014, allevato da Elisabetta Piccoli. Navarro nasce dall’incrocio tra Numero Uno (Libero H x Lord Calando), ottimo saltatore con Marco Kutscher e 29° tra i top sires della classifica 2016 della WBFSH, e Undercover II (Paramount x Bachus), una fattrice appartenente allo Stamm 1463 come gli stalloni Baldini I, II, Carano, Goodwill, Quantus, Quality Time, Limotas, Criffindor, Chamber ed altri ancora. La bisnonna di Navarro ha prodotto anche gli stalloni Gressini (Grundyman XX) e TH Clapton (Camposanto).

I “registred” (possono fare non più di 10 monte):

  • Cobalto Clay, un baio Sella Italiano del 2012, allevato da Gaetana Rosaria Rao, che ha iniziato positivamente la dua carriera sportiva nel 2016. Cobalto Clay è figlio dell’Holsteiner Calido (Cantus x Coriander), 67° miglior padre al mondo secondo la classifica 2016 della WBFSH, e della Selle Français Far Indiana (Quat’Sous x Dark Tiger), discendente da una famiglia piccola ma in via di sviluppo che ha prodotto anche lo stallone Dutyfry de la Loge (Quat’Sous) e altri promettenti soggetti targati non solo de la Loge ma anche de Hus, due importanti allevamenti transalpini.
Emily PDL – Ph:AnnalisaMoschini

Risultati manifestazione allevatoriale:

Soggetti del 2016 (modello d andature):

  1. Emily PDL, F, Hannover, da Stakkato x Burggraaf
  2. Femmina, AES, da Comme il Faut x Centolano
  3. T, maschio, SI, da Toulon x Dohitzun Guernica
  4. Darkita, F, AES, da Canturano II x Darco
  5. Athletic Loren Z, F, Z, da Athletico x Lordanos
  6. Suspence, F, Hannover, da Sezuan x Lord Loxley

 

Soggetti del 2015 (modello, andature e salto in libertà):

  1. Julius La Magnifica, M, SBS, da Lord Dix x Numero Uno
  2. Janel La Magnifica, F, SBS, Lord Dix x Canturano
  3. Costerino, M, SI, da Costelli x O’rei de Sedini
  4. Bubble Bee, M, Oldenburg, da Bretton Woods x Bailador

 

Soggetti del 2014 (modello, andature e salto in libertà):

  1. Navarro, M, Holsteiner, da Numero Uno x Paramount
  2. Call Me Rascal Z, M, Z, da Carrera VDL x Le Tot de Sémilly
  3. Acciaio, M, SI, da Cancara x Corrado I
  4. Osiris vd Heffinck, F, BWP, da Jamal Vd Heffinck x Cabrio Vd Heffinck
  5. Harmony della Corte, F, SI, da Carrico x Corland
  6. Untouchable, M, Ungherese, da Casino Royal x Corrado I
  7. Figo, M, SI, da Gomeri della Caccia x Phin Phin
Lord Dix –  Ph:AnnalisaMoschini
Ph:AnnalisaMoschini
- Partner -



Condividi
Articolo precedenteUno Schröder a capo della squadra giapponese di Salto
Prossimo articoloAl via la seconda edizione di Dolomites Horse Show
Cinzia Basso
Nata nel cuore dell'Africa e cresciuta in giro per il mondo, il mio innato amore per i cavalli è sempre stato un punto di riferimento, una certezza. Parallelamente al mio percorso di studi che mi ha permesso di conseguire una laurea in storia all'università Ca' Foscari, mi sono addentrata nel meraviglioso universo dell'allevamento, cercando di approfondire continuamente le mie conoscenze.

Lascia un commento...