L’aria di casa fa bene ad Henrik von Eckermann che vince anche il GP

Henrik von Eckermann e Little Lord 90 - Ph:Claes Jakobsson

Su 33 binomi al via per il Gran Premio 1.60m dell’ultima tappa di Coppa del Mondo di Göteborg, ben 12 binomi si sono guadagnati il lascia passare per il barrage. Il più veloce di tutti è stato il cavaliere di casa, Henrik von Eckermann. Il campione svedese, dopo aver vinto già due categoria nei giorni precedenti, oggi in sella a Mary Lou 194 ha fermato il cronometro a 36.76sec aggiudicandosi anche il GP.

Secondo gradino del podio per Maikel Van der Vleuten e un VDL Groep Verdi NOP in super forma al rientro della pausa post olimpiadi (0/0 36.83sec). Terza posizione per un altro olandese: Leopold van Asten su VDL Groep Zidane Nop (0/0 38.06sec).

Miglior azzurro Alberto Zorzi in sella a Fair Light van’t Heike, sedicesimo con quattro penalità al percorso base (67.99sec). Stesse penalità per Piergiorgio Bucci e Casallo Z, diciottesimi (68.27sec). Ventottesima posizione per Lorenzo de Luca e Halifax van het Kluizebos (8pen 69.07sec).

Per la classifica completa clicca qui

La 1.45m di stamattina è stata vinta invece da Roger-Yves Bost in sella a Tesway de la Batia (0pen 56.00sec). Secondo gradino del podio con un tempo di 56.21sec per Leopold Van Asten e VDL Groep Miss Untouchable. Ancora un’ottima prestazione per Henrik von Eckermann ce Little Lord 90 (0pen 56.69sec).

Per la classifica completa clicca qui

- Partner -

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 6)

Lascia un commento...