Sicurezza in testa – La testimonianza di una mamma

Quando un casco può salvare la vita… ecco la lettera di una mamma, Gillie Hutchins (Inghilterra), che ringrazia Kep Italia per aver salvato sua figlia. La bambina è infatti caduta dal pony e quest’ultimo le ha calpestato la testa scappando via; grazie al casco la piccola non si è fatto nulla!

wbcrop-1-aspwbcrop-aspUn grandissimo grazie a tutti voi di Kep! Questa mattina mia figlia di 14 anni ha fatto un’orribile caduta dal suo pony. Con grande sfortuna il pony l’ha travolta a terra e le ha calpestato la testa prima di galoppare via.
All’ospedale non credevano possibile che lei se ne fosse uscita soltato con dei graffi sul viso! Il casco le ha sicuramente evitato danni molto gravi … se non di peggio. Non ha riportato nemmeno un trauma e i medici hanno detto che quel casco è sicuramente stato il miglior acquisto che io abbia mai fatto! In seguito alla caduta il cap ha riportato una piccola crepa, ma ha salvato la vita a mia figlia! Grazie grazie mille! Per favore qualcuno di voi mi contatti per sostituirle il casco perchè davvero non voglio che monti con nient’altro! Vi raccomanderemo a tutti coloro che conosciamo e ci farà piacere se userete questi nostri commenti per qualsiasi tipo di visibilità. Ancora davvero grazie!”

Questa testimonianza ci ricorda ancora una volta quanto sia importante l’uso del casco perché gli incidenti purtroppo accadono, soprattutto nella quotidianità. Il cap non va inteso come un accessorio noioso da indossare qualche volta, ma come un accessorio fondamentale per la nostra sicurezza. Capita spesso di vedere persone che acquistano un casco e lo preservano solo per l’uso in concorso, mentre decidono di usare il “vecchio” casco per gli allenamenti. Il consiglio di Kep Italia è quello di indossare il casco strutturalmente perfetto in qualsiasi situazione, e di sostituire quello obsoleto con uno più idoneo alla protezione.

Una volta forse per quanto riguarda i vecchi modelli potevamo non volerli indossare perché si sudava, stringevano sulla fronte, erano pesanti, etc… ma oggi non è più così. Grazie ad anni di ricerca, Kep Italia, azienda leader del settore, ha creato dei caschi leggeri, comodi da indossare perché hanno diverse calzate e belli. Ebbene sì anche l’estetica ha la sua parte e i caschi Kep sono altamente personalizzabili (per vedere le varie personalizzazioni clicca qui)

Oltre al fatto di proteggersi la testa, bisogna pensare però anche a come la si protegge. Un buon casco per esser definito tale deve essere omologato e avere determinate certificazioni di sicurezza. I caschi Kep Italia sono gli unici al mondo ad essere contraddistinti da ben 5 omologazioni per la sicurezza… che dire? Più sicuro di così non si può!


- Partner -

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 6)

Lascia un commento...