Fuga d’amore allo CSIO di San Gallo senza lieto fine

Romain Duguet su Otello du Soleil - Kevin Staut e Quismy des Vaux HDC

 

Domenica mattina i groom che sono arrivati nelle scuderie del concorso di San Gallo hanno trovato una situazione piuttosto inusuale. Durante la notte lo stallone di Romain Duguet, Otello du Soleil, è uscito dal suo box e ha pensato bene di entrare in quello della cavalla di Kevin Staut, Quismy des Vaux HDC.

Come ha raccontato il cavaliere francese a GrandPrix-Replay “lo stallone è fuggito dal suo box e ha rotto il fermo del box di Quismy per entrare. Non sono stati insieme più di un’ora perché quando siamo arrivati erano tranquilli. I cavalli intorno a loro erano invece tutti molto agitati.”

La storia di per sè sarebbe anche molto romantica se i due cavalli non si fossero feriti, come in realtà è accaduto: le pareti del box erano sporche di sangue, Quismy des Vaux HDC aveva un grosso ematoma sul posteriore e un ginocchio gonfio. Per sapere l’entità del danno bisogna aspettare che i lividi si riassorbano, ma da un primo esame effettuato in loco dal veterinario della squadra francese, la cavalla dovrà rimanere ferma dai 3 ai 6 mesi, sperando che non ci siano danni alle cartilagini, altrimenti la sua carriera si può decretare terminata. Per il momento non si sa se lo stallone di Duguet sia riuscito nel suo intento amoroso, per sapere se la cavalla è ‘in dolce attesa’ bisogna aspettare una decina di giorni, una cosa è certa: Quismy si è difesa perché Otello era ferito sulla testa e sul petto.

La domanda che tutti si sono posti è “com’è possibile che succeda una cosa del genere senza che nessuno se ne accorga?” Ricordiamo che nei concorsi internazionali è obbligatorio un servizio di sorveglianza ai box. In questo caso era stata garantita una ronda nelle scuderie ogni 45minuti, forse non abbastanza frequente per evitare il danno.

- Partner -

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 6)