Ugano Sitte ed il talento naturale: “ogni percorso era un viaggio straordinario”

Ugano Sitte (Clinton I x Avontuur x Major de la Cour)

UGANO SITTE è uno di quei cavalli d’eccezione scomparsi prematuramente,  una di quelle promesse a cui non è stato concesso il tempo di realizzarsi pienamente.  A distanza di tre anni dalla sua improvvisa e tragica scomparsa, il carismatico figlio dei saltatori internazionali CLINTON I e IALTA SITTE continua, tuttavia, a far parlare di sé grazie alla sua progenie. Nonostante una produzione ‘confidenziale’ rispetto ad altri stalloni più affermati, sono sempre più numerosi i figli del bel grigio targato Horse of Belgium che si stanno mettendo in mostra sia nei circuiti riservati ai giovani cavalli (i suoi primi prodotti sono del 2008)  sia in occasione delle approvazioni stalloni. E’ interessante notare come il fascino di Ugano Sitte abbia varcato il confine del suo piccolo e qualitativo stud book d’origine, l’SBS, conquistando, tra l’altro, allevatori in BWP, SF, Z, CH e non solo. Se la maggior parte dei suoi figli candidati stalloni sono presentati al SBS Selection Show, si iniziano, però,  a trovare figli di UGANO SITTE anche nelle approvazioni di altri importanti e più grandi libri genealogici quali Z, BWP e perfino SF e KWPN. E come dimostra il secondo miglior Top Price dell’asta BWP, Mugano van Klapscheut, battuto a 78 000€, gli Ugano Sitte sono anche ricercatissimi.

GRECO SITTE (Button Sitte x Argentinus) - Approvato SBS
GRECO SITTE (Button Sitte x Argentinus) – Approvato SBS

Desiderosi di approfondire la nostra conoscenza di UGANO SITTE, abbiamo chiesto ai suoi allevatori, i sempre sorridenti e cordiali coniugi DANIEL e CHRISTELLE BOUDRENGHIEN, di parlarci di lui.

Come mai avete scelto due stalloni come DARCO e CLINTON I, dai quali avete avuto rispettivamente OGANO SITTE e UGANO SITTE, stalloni e fratelli uterini?
Ho scelto DARCO e CLINTON perché già da giovani erano delle star! Nei circuiti classici dei 4,5,6 e 7 anni saltavano con un talento incredibile e hanno poi confermato in seguito. Il TALENTO NATURALE dei riproduttori, quello che manifestano fin da giovanissimi, è quello più importante in allevamento.
BISOGNA aver visto saltare un riproduttore fin da giovane, e numerose volte, per capire che tipo di fattrici affidargli. Vedere saltare uno stallone di 10 anni o più nelle categorie più grosse , ci porta solo poche informazioni utili perché molti di questi avevano un talento molto limitato ma avevano mezzi, un po’ di rispetto ed erano bravi. Si sono, quindi, lasciati ‘costruire’ dai metodi di allenamento moderni e sofisticati e si mostrano oggi sotto una luce che non è la loro.
DARCO aveva tutti i mezzi, tre andature eccezionali, una grandissima volontà di far bene e una buona tecnica. La sua mancanza di chic e la sua schiena a volte non tesa erano i suoi punti deboli.
CLINTON aveva un rispetto infinito, una copertura eccezionale e un’azione di galoppo formidabile. Il suo punto debole era la mancanza di sangue che, unita ad un enorme rispetto, rende spesso i cavalli delicati.

CLINTON I (Corrado I x Masetto)
CLINTON I (Corrado I x Masetto)

Com’era UGANO SITTE da giovane
Già da puledro, UGANO SITTE, non lasciava nessuno indifferente. A 2 anni era già campione in salto in libertà! Il suo talento era naturale. A lui veniva tutto semplice, e anche a chi lo montava. Nelle categorie dei 4 e 5 anni, l’ho montato personalmente e ogni percorso era un viaggio straordinario.

UGANO SITTE si è messo in mostra anche sotto la sella di DIRK DEMEERSMAN. Cosa pensava quest’ultimo del cavallo?
DIRK DEMEERSMAN era pazzo del cavallo e, vi assicuro, non è solito entusiamarsi facilmente! Contava su UGANO SITTE per iniziare una seconda carriera ai massimi livelli, puntando, addirittura, ai GIOCHI OLIMPICI DI RIO. La scomparsa prematura di UGANO non è estranea all’interruzione della sua carriera.

UGANO SITTE E DIRK DEMEERSMAN
UGANO SITTE E DIRK DEMEERSMAN

Quali sono i vostri migliori ricordi legati a UGANO?
Ho solo buoni ricordi di UGANO. Le sue performance sono, ovviamente, importanti per me ma anche montarlo ogni giorno era un vero piacere. Era mio amico. La sua morte improvvisa è stata una tragedia per noi ma, cercando di vedere il lato postivo, siamo stati fortunati ad averlo per otto anni. Avremmo potuto non averlo mai o sarebbe potuto morire da foal… Grazie ai suoi figli, abbiamo, però, cavalli di ottima qualità.

Ugano Sitte e Daniel Boudrenghien - Ph:horseofbelgium
Ugano Sitte e Daniel Boudrenghien –
Ph:horseofbelgium

Quali caratteristiche lo distinguevano e quali trasmette alla sua progenie?
La sua tecnica sul salto era perfetta e il suo rispetto senza limiti; era anche molto facile da montare, caratteristica non sempre ‘automatica’ nei figli di CLINTON I. I suoi prodotti ereditano, in generale, le sue stesse qualità. Non bisogna aver paura ad incrociarlo con cavalle anche molto insanguate perché era un cavallo calmo.

Ugano Sitte e Daniel Boudrenghien - Ph:horseofbelgium
Ugano Sitte e Daniel Boudrenghien –
Ph:horseofbelgium

Vi aspettavate che avesse un tale successo come riproduttore?
La qualità della sua produzione non mi sorprende affatto. Ho sempre creduto che sarebbe stato un buon padre perché gli stalloni trasmettono sempre le loro qualità NATURALI.

Dopo OGANO SITTE e UGANO SITTE, quali sono i giovani portabandiera dell’allevamento HORSE OF BELGIUM?
Abbiamo la fortuna di avere nella nostra scuderia dei giovani che diventeranno dei cavalli importanti: DAYTON SITTE, DOLLAR DE FREMIS e il giovane GRECO SITTE (neo ammesso all’ SBS International Selection Show 2015), faranno, senz’altro, parlare di loro. I primi figli di DAYTON e DOLLAR (nati nel 2013) mostrano delle qualità stupefacenti sul salto. DAYTON e DOLLAR, quanto a loro, raggiungeranno, al termine della stagione di monta, le scuderie del cavaliere internazionale Cassio Rivetti.

Dayton Sitte ( Ogano Sitte x Clinton I) - Ph:horseofbelgium Approvato SBS
Dayton Sitte ( Ogano Sitte x Clinton I) – Ph:horseofbelgium
Approvato SBS

Una domanda che vi avranno fatto in molti: perché incrociate molto spesso UGANO SITTE su fattrici OGANO SITTE?
L’incrocio UGANO SITTE x OGANO SITTE ha fatto sprecare molta saliva e molto inchiostro! I migliori prodotti di Ugano provengono proprio da quest’incrocio. Non lo faccio per il semplice piacere di incrociare in maniera strettissima la linea materna di IALTA SITTE, bensì perché alcune figlie di OGANO hanno moltissimo sangue e traiettoria sul salto. Per ridurre, quindi, l’ardore e l’ampiezza le incrocio con UGANO il quale prendeva sempre il tempo di svolgersi bene sul salto. L’incrocio funziona perché i cavalli sono COMPLEMENTARI, e non perché sono fratelli uterini.

Excalibur De La Tour Vidal (Ugano Sitte x Ogano Sitte) - Ph:horseofbelgium Approvato SF
Excalibur De La Tour Vidal (Ugano Sitte x Ogano Sitte) – Ph:horseofbelgium
Approvato SF

Una domanda a bruciapelo: se doveste scegliere una cavalla del panorama internazionale come fattrice base per iniziare un allevamento, su chi cadrebbe il vostro sguardo?
Non avendole viste da giovani e non potendo quindi conoscere le loro qualità naturali, sarebbe difficile fare una scelta. Sotto tortura, potrei dire CORRADINA.

Corradina (Corrado I x Sandro)
Corradina (Corrado I x Sandro)

Qualche suggerimento per gli allevatori: quali stalloni vorrebbe utilizzare o ha recentemente utilizzato?
Nel 2014 ho utilizzato DARCO, CORNET OBOLENSKY, CON AIR, PRESLEY BOY, PEPERMILL, ARKO…e i miei.

Ultima domanda: quali caratteristiche deve avere un allevatore?
Un allevatore deve essere appassionato, lavoratore, OSSERVATORE. Non deve ascoltare il 95% delle cose che si dicono nel mondo dei cavalli, credere solo quello che vede o può verificare di persona, fare funzionare la sua intelligenza. Deve migliorare ogni anno la qualità della sua produzione e mettere in razza solo le femmine che, dopo attenta valutazione, si siano dimostrate migliori delle loro madri.

Così Dirk Demeersman parla di Ugano:

“Ugano Sitte mi è piaciuto fin dalla prima volta che l’ho provato. Era un cavallo di prima qualità; assomigliava a suo padre ma era più facile. Aveva un ottimo carattere, era molto simpatico, non nego che era il mio preferito. Nutrivo molte speranze in Ugano, aveva tutto quello che serve per raggiungere i massimi livelli, credo che sarebbe potuto diventare un cavallo da Campionati del mondo, da Olimpiadi. La sua scomparsa è stato un colpo durissimo per me e per la mia carriera. Un cavallo come lui non si trova tutti i giorni!”

Per vedere la genealogia dettagliata di Ugano Sitte clicca qui 

- Partner -

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 6)