Longines FEI World Cup: nomi, numeri e leggende delle finali

L’ultima volta che una finale di Coppa del Mondo si svolse a Las Vegas fu nel 2009 e vinse la tedesca Meredith Michaels Beerbaum, che insieme al connazionale Marcus Ehning detiene il massimo numero di vittorie per il proprio paese, avendo vinto 3 volte. Un record massimo di 3 trionfi assoluti che i due tedeschi dividono con il brasiliano Rodrigo Pessoa e l’austriaco Hugo Simon. La Germania vanta 10 successi e quindi, ai sei totali di Ehning e della signora Beerbaum, vanno aggiunti uno del cognato Ludger Beerbaum, uno di Christian Ahlman, uno di Otto Becker e quello dello scorso anno a Lione, di Daniel Deusser.

Tra i veri protagonisti delle finali della Coppa del Mondo FEI, vanno considerati gli Stati Uniti, specie agli albori della manifestazione. La prima edizione si disputò nel 1979 a Goteborg, in Svezia ed il primo podio fu così composto: 1° Hugo Simon (Austria) su Gladstone, 2^ Katie Monhan Prudent (USA) con The Jones Boy, 3° Eddie Macken (Irl) con Dundalk. Poi dal 1980 al 1987, sette successi su otto per gli atleti a stelle e strisce. Una stringa interrotta nel 1988 a Goteborg dal canadese Ian Millar e ripresa per gli americani solo 25 anni più tardi a ‘sHertogenbosch con Richard Fellers e Flexible, doppiata l’anno successivo a Goteborg da Elizabeth Patton Madden, più famosa come Bezzie Madden, in sella a Simon. Insomma per i concittadini del presidente Obama i successi sono 9.

Nel frattempo le vittorie tedesche, quelle brasiliane – le tre in fila di Rodrigo Pessoa dal 1998 al 2000 sempre col fantastico Baloubet de Rouet – quelle inglesi di cavalieri straordinari come John Whitaker (2) e Nick Skelton (1), di Francia, Svizzera, Austria, Olanda, Canada: le altre nazioni che hanno vinto.

Ci sono nomi di cavalieri e di cavalli da far andare in estasi ogni appassionato di salto ostacoli: Jappeloup, Milton, Shutterfly, Gladstone, Cristallo, Calypso, Ratina Z, Dollar Girl, Weihaiwej, Dileme de Chepe, Big Ben, Abdullah, Calvaro, ET FRH, solo per citarne alcuni.

Tra i cavalieri, oltre a quelli già citati vanno ricordati l’olandese (ora di passaporto belga) Jos Lansink, il canadese Ian Millar, Conrad Homfeld americano (e vincitore dell’oro a squadre all’ Olimpiade di Los Angeles ’84), lo svizzero Markus Fuchs, il francese Bruno Broucqsault, l’altro elvetico Beat Maendli. E sono solo i vincitori, perché tutti i cavalieri più forti del mondo in questi 35 anni hanno preso parte alle finali della Coppa del Mondo di salto ostacoli: Philippe Rozier, Nelson Pessoa, Franke Sloothak, Lars Nieberg, Richard Spooner, Willi Melliger, Paul Scockemoehle, Pierre Durand, Edwina Tops-Alexander, Malin Bayard Johnsson, Ludo Philippaerts, Jan Tops, McLain Ward, Rolf-Goran Bengtsson, Steve Guerdat. E fermiamoci qui sperando di non aver fatto torto a nessuno.

 
L’ITALIA ALLE FINALI ha fatto la sua parte. Portando i suoi migliori cavalieri dei vari momenti storici nelle finali. E’ successo undici volte dalla prima, nel 1985 con Diego De Riu in sella Fanando a Berlino, a Luca Maria Moneta con Connery, che sarà a Las Vegas dal 15 al 19 aprile prossimi.

Nel 2000, sempre a Las Vegas, furono due i cavalieri in finale: Jerry Smit e Gianni Govoni, dunque la città americana sembra portar bene ai nostri colori. Ecco allora di seguito l’elenco delle nostre partecipazioni alla Longines FEI World Cup Finals:

  • 1985 Berlino: Diego De Riu/Fanando 26° posto
  • 1986 Göteborg: Giorgio Nuti/Baltimore 5° posto
  • 1988 Göteborg: Giorgio Nuti/Larry II 21° posto
  • 1994  ‘s Hertogenbosh : Jerry Smit/Costantijn 23°posto
  • 2000 Las Vegas: Jerry Smit/Lux Z 18° – Gianni Govoni/Las Vegas 21° posto
  • 2001 Göteborg: Jerry Smit/Jamiro 25° posto
  • 2002 Lipsia: Jerry Smit/Jamiro 32° posto
  • 2004 Milano: Juan Carlos Garcia/Albin III 6° posto
  • 2006 Kuala Lumpur: Juan Carlos Garcia/Loro Piana Albin III 4° posto
  • 2010 Ginevra: Natale Chiaudani/Snai Seldana 12° posto
  • 2015 Las Vegas: Luca Maria Moneta/Connery…

 Fonte: FISE

- Partner -

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 6)