Vidauban Dressage Festival: due italiane sul gradino più alto del podio

Valentina Truppa e Fixdesign Ranieri - Ph:Valentina Truppa and friends

Suona l’inno di Mameli in occasione del Vidauban Dressage Festival in una giornata quella di oggi, sabato 14 marzo, molto proficua per gli azzurri impegnati nei rettangoli francesi. 
E’ del Carabiniere scelto Valentina Truppa in sella a Fixdesign Ranieri la prima vittoria della giornata. Con una percentuale del 67,240, infatti, l’amazzone italiana si è aggiudicata il Grand Prix riservato ai cavalli di 8/10 anni. Il giovane Ranieri era al suo secondo Gran Premio internazionale sotto la sella di Valentina Truppa. Il Carabiniere scelto ha preceduto il francese Alexandre Ayache su Grandiosa (65,300%) e il britannico Daniel Watson su Amadeus (61,760%).

Il Grand Prix Special dell’internazionale maggiore a Vidauban è andato al portoghese Goncalo Carvalho su Batuta (77,765%). In questa gara migliori azzurro in campo è Micol Rustignoli in sella a Fixdesign Corallo Nero (65,843%) all’ottavo posto. Seguono in classifica Leonardo Tiozzo, nono, in sella a Randon (65,451%) e l’assistente capo della Polizia Penitenziaria Ester Soldi, undicesima, in sella a Harmonia (63,569%). Proprio Ester Soldi ha poi ottenuto la settima piazza nel Grand Prix Freestyle del CDI 3 stelle (vinto dalla svedese Jeanna Hogberg su Duendecillo P; 71,475%), questa volta in sella a Showstar (63,400%). Pierluigi Sangiorgi si è aggiudicato poi il Grand Prix di consolazione del 3 stelle. Il cavaliere italiano in sella a Florence ha totalizzato una percentuale del 64,467%.

Molto bene anche i giovani impegnati a Vidauban. Le note dell’inno italiano risuonano anche per il successo di un’altra Valentina; Valentina Remold, che scesa in rettangolo in sella al suo nuovo cavallo Brodway, con la percentuale del 69,211% non ha mai mollato la prima posizione della gara e si è aggiudicata l’Individual test riservato agli Junior. Non contenta della prima posizione la giovanissima amazzone italiana ha fatto sua anche la sesta piazza, ma questa volta in versione Don Farino (66,886%), confermando l’ottimo stato di forma. Nella stessa prova decimo posto per Lucia Berni su Ebony (65,570%), dodicesimo per Ginevra Coperchio su Hilltop Don Rodrigo (64,254%) e quattordicesimo per Filippo DI Marco e Anava Welt (62,939%).

Nell’Individual test pony è arrivato, invece, la piazza d’onore di Caterina Neri, che in sella a Blackt’s Thomas ha fatto registrare il 67,642%, chiudendo solo dietro alla tedesca Lana Raumanns, vincitrice della prova in sella a Den Ostriks Dailan (71,341%).  La prova riservata i pony ha visto scendere in rettangolo anche Mael Bombaci, quinta, su Okidoki (64,959%) e Francesca Cintia, sesta, su Golden Empire (63,780%). Bombaci ha poi optato per il ritiro nel suo secondo rettangolo affrontato con Popcorn We.

L’Individual Test riservato agli Young Riders ha poi salutato la quarta posizione (peraltro conquistata a pari merito) di Francesca Rapazzoli, che insieme  al suo Classiker 10 ha chiuso con il 67,719%. La gara è stata firmata dall’olandese Jeanine Nekeman su Vlingh (73,114%).

Domani, domenica 15 marzo, a Vidauban gran finale della seconda settimana del Vidauban Dressage Festival.

Per leggere le classifiche complete clicca qui

Fonte:FISE

- Partner -

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 6)