Annullato uno dei pochi internazionali italiani; le motivazioni del Presidente del CI Ravennate

Pubblichiamo di seguito la lettera del Presidente del Circolo Ippico Ravennate riguardo la cancellazione di uno degli eventi più importanti dell’anno, il concorso ippico internazionale, che sarebbe stato in programma dal 3 al 5 aprile prossimi.

Comunico che il Consiglio direttivo del CIR ha deliberato, suo malgrado, di annullare il Completo Internazionale del 3/5 aprile 2015. L’anno agonistico 2015 era per noi estremamente impegnativo sul piano dell’organizzazione delle gare. Nel settembre 2013, infatti, la Federazione ci aveva insistentemente chiesto di mettere in calendario 3 completi internazionali 3 stelle – uno in novembre 2014 e due nel 2015 – per avere alcune manifestazioni in più ad alto livello, oltre a quelle organizzate nel Centro Militare di Montelibretti. Abbiamo aderito alle esortazioni della F.I.S.E., facendo un budget per le 3 gare, tenendo conto dei contributi deliberati per il 2014 che, ovviamente, ritenevamo sarebbero stati, quanto meno, confermati, se non aumentati, per il 2015. Pur con i contributi del 2014, l’organizzazione dell’internazionale di novembre 2014, si è chiusa in perdita, ovviamente, inserendo all’attivo i contributi F.I.S.E. (che, peraltro, non sono mai pervenuti, come si dirà in seguito). Riteniamo, detto per inciso, che l’internazionale di novembre scorso, nell’ambito del quale si sono svolti anche i campionati italiani assoluti, sia riuscito bene, tanto che abbiamo avuto anche i complimenti dei cavalieri stranieri intervenuti, alcuni dei quali di primo piano. Il problema è che ci troviamo in una situazione paradossale. Da una parte, infatti, la F.I.S.E. ci ha chiesto di organizzare 3 gare internazionali di alto livello, dall’altra la stessa F.I.S.E. ha pesantemente diminuito i contributi per il 2015 e non paga i contributi arretrati del 2013 e del 2014. Per il 2015, infatti, sono stati diminuiti i contributi per ciascuna categoria ed, inoltre, si è stabilito di ridurre pressoché alla metà i contributi per la seconda manifestazione internazionale organizzata nell’arco dello stesso anno. Il 16 gennaio 2015 scrissi una lettera per chiedere il pagamento dei contributi arretrati che ammontavano alla considerevole somma di circa €. 68.000,00, facendo presente che il Circolo aveva già dovuto erogare le suddette somme per eseguire le gare ed, in attesa dei contributi, aveva dovuto chiedere un’apertura di credito alla propria banca sulla quale paga interessi passivi. Facevo anche presente che, in mancanza del pagamento dei contributi arretrati, i soci del Circolo, ben difficilmente sarebbero stati disponibili a fare sacrifici, personali od economici, per organizzare gare per le quali la F.I.S.E. dimostra un diminuito interesse. Il 16 febbraio 2015 ci è pervenuto un versamento di €. 9.000,00. Data la situazione, il Consiglio ha deliberato l’annullamento del completo internazionale del 3/5 aprile 2015. A nostro sommesso avviso, la F.I.S.E. dovrebbe valutare se è ancora di suo interesse cercare di sviluppare o sostenere la disciplina olimpica del Completo oppure se, per problemi economici, ritiene opportuno concentrare le risorse su altre discipline. Se il completo fosse ritenuto ancora di interesse, le gare andrebbero aumentate di numero e potenziate di livello, dando congrui contributi ai Centri Equestri con strutture idonee per l’organizzazione delle gare internazionali. La disciplina del completo è sempre stata appannaggio di una cerchia molto ristretta ed, a nostro avviso, non è stato fatto tutto il possibile per aumentarne la visibilità e per attrarre appassionati e partecipanti. Da parte sua, invece, il Circolo ha sempre fatto (organizziamo gare ininterrottamente dal 1965), nel suo piccolo, tutto quanto era nelle sue possibilità per incrementare le gare e per portare alla specialità nuovi allievi. In ogni caso, se non aumenteremo di numero e non potenzieremo di livello le gare, i completisti, già pochi, saranno sempre meno e la disciplina andrà finendo. Non si vede, infatti, come i ragazzi si potranno appassionare ad una disciplina per la quale potrebbero non esistere in Italia gare di alto livello. Sono queste, infatti, le manifestazioni che attirano l’attenzione e fanno nascere la passione per la nostra disciplina. A questo punto, non ci resta che auspicare che il nuovo Consiglio Federale, che sarà eletto tra poco, possa riconsiderare la decisione di diminuire i contributi per l’organizzazione delle gare per il 2015 e sia in grado di versare i contributi arretrati per poter organizzare al meglio il completo 3 stelle di novembre 2015. 

Distinti saluti

 

CS:MarinaCima

- Partner -

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 6)