Gucci Master Parigi: Maikel van der Vleuten e Verdi inarrestabili

Maikel Van der Vleuten e Verdi Photo: Stefano Secchi/FEI

Ieri sera al Gucci Master il pubblico ha potuto assistere alla prima categoria impegnativa, la 1.55m a barrage. Su 45 partenti sono 11 i binomi che hanno avuto accesso al barrage. Il primo ad entrare in campo è stato Jos Verlooy con Domino, che ha fatto un percorso netto abbastanza veloce da mettere sotto pressione gli altri concorrenti. Man mano che si andava avanti con i percorsi, il tempo da battere diventava sempre più basso, uno spettacolo per gli spettatori. L’ultima parola l’ha avuta Maikel Van der Vleuten in sella a Verdi, che ha battuto Costant van Paesschen e Luciana Diniz.
Ora posso chiedergli di andare veloce fin da subito, è proprio quello che gli ho chiesto stasera!” ha detto Maikel Van der Vleuten riferendosi al suo super stallone “E’ fantastico montare qui. Veniamo motivati dagli spettatori. Anche in campo prova possiamo sentire il loro supporto. Questo non significa che distraggono i nostri cavalli, è semplicemente una bella sensazione!
25esima posizione per Piergiorgio Bucci in questa categoria con Casallo Z (4pen 70.05sec)
Per leggere la classifica completa clicca qui

La 1.45 ‘Longines Speed Challenge’ è stata invece vinta da Doda de Miranda su AD Nouvelle Europe Z (59.13sec). Seconda posizione per Christian Ahlmann e Aragon Z (59.48sec) e terza per Roger Yves Bost e Sydney Une Prince (60.05sec).
Per leggere la classifica completa clicca qui

 

- Partner -

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 6)