WEG – Completo: le considerazioni degli azzurri

Ugolotti - Ph: FISE/MassimoArgenziano

Tutto esaurito allo Stadio d’Ornano di Caen per la prova di salto ostacoli del Completo, ultima fase del Campionato del Mondo agli Alltech FEI World Equestrian Games in Normandia. E’ stato un vero spettacolo quello regalato dai più forti cavalieri del mondo nella spettacolare arena di gara. In campo nell’ultima giornata di gara anche i due azzurri Giovanni Ugolotti (Stilo Kontika) e l’agente della Polizia Penitenziaria Evelina Bertoli su Leitrim Orient Express.
E’ stato Giovanni Ugolotti il migliore in campo nella prova di salto ostacoli. Il cavaliere italiano è uscito dall’arena di gara con un solo errore, il tempo di 87” e con un totale globale negativo di 91.2 in 22^ posizione nella classifica finale dopo le tre prove. “Certo, quell’errore oggi non mi ha fatto proprio piacere” ha detto Ugolotti, che risiede in Inghilterra da qualche anno “ ma sono tutto sommato soddisfatto del mio Campionato del Mondo e di come il mio cavallo lo ha affrontato. Sono molto felice che Stilo Kontika abbia concluso il tracciato di cross senza fatica, ciò vuol dire che la preparazione effettuata per l’appuntamento ha dato buoni frutti”.
Tre gli errori oggi per Evelina Bertoli con Leitrim Orient Express, che ha chiuso con 153.0 punti negativi al 54° posto. “Ho effettuato la preparazione per il Campionato del Mondo” ha detto Evelina al termine della sua gara “e sono contenta di essere stata chiamata dal tecnico a rappresentare i colori azzurri. E’ stato certamente un salto di categoria, quello in questo Campionato del Mondo e sono molto contenta di Orient Express e di come è andata visto che per lei quella di questa settimana è la prima gara ai massimi livelli”.
“Il nostro Campionato del mondo”
ha detto il tecnico e capo equipe azzurro Magg. Andrea Mezzaroba “è purtroppo cominciato con il ritiro del nostro binomio più importante, quello composto dal 1° aviere scelto Vittoria Panizzon e Borough Pennyz. Stefano Fioravanti era arrivato alla fine del suo tracciato, poi è capitato l’inconveniente del ritiro durante il cross. Sono molto soddisfatto delle prove di Evelina e Giovanni. Evelina ha fatto il vero salto di qualità qui in Normandia e ha dimostrato di essere pronta per un appuntamento così importante. Giovanni ha fatto davvero un bel Campionato. Devo ritenermi soddisfatto del loro risultato anche perché sapevamo già prima di cominciare che per noi sarebbe stata molto dura”.

La medaglia d’oro individuale è andata alla tedesca Sandra Auffarth su Opgun Louvo (52.0), seguita, sul secondo gradino del podio, dal connazionale e pluricampione Michael Jung su Fischerrocana FTS (52.5). I due tedeschi sono stati gli unici a riuscire a realizzare un percorso netto nell’ultima prova di oggi. Medaglia di bronzo per il britannico William Fox Pitt su Chilli Morning con un errore agli ostacoli (54.3). Oro a squadre alla Germania (177.9), argento alla Gran Bretagna (198.8), bronzo all’Olanda (246.8). Italia 13esima (1244.2).

- Partner -

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 6)