Un cartellino giallo particolare

Katie Frei ha ricevuto dalla FEI un cartellino giallo per “comportamento incorretto/pericoloso nei confronti degli altri concorrenti”, motivazione alquanto strana. Se controlliamo sul sito della FEI tra i cavalli ammoniti con cartellino giallo non troveremo il cavallo di Katie, perché il cavallo in questione non ha passaporto FEI, non può esser montato ed è alto circa mezzo metro.
Stiamo parlando di Spartacus, un minature che ha il ruolo di dama di compagna. Il pony infatti è il braccio destro del cavallo di punta di Katie,  Houndi.
Houndi è un cavallo particolarmente nevrotico e sensibile che quando è in concorso non mangia e perde molto peso. Se Houndi è accompagnato da Spartacus diventa un cavallo sereno e tranquillo, addirittura acquisisce più punti anche nel rettangolo perché è decisamente più rilassato. Detto ciò, durante il CIC3* di Rebecca lo scorso mese, Spartacus è sparito per 15 minuti e in quel breve periodo è riuscito a terrorizzare un cavallo. I giudici hanno quindi deciso di ammonire Katie con un cartellino giallo per “comportamento incorretto/pericoloso nei confronti degli altri concorrenti”. I giudici hanno deciso di punire Katie anche perchè quest’ultima non ha ricevuto nessuna approvazione da parte del comitato organizzatore per portare Spartacus al concorso.

Questo è il secondo cartellino giallo per l’amazzone che ha così commentato l’accaduto “Mi dispiace di non esser stata diligente e per questo avrei dovuto subire qualche tipo di punizione, ma da quando sono entrata nel ‘gruppo delle cattive ragazze completiste’ sembra che non riesca proprio a stare lontano dei guai.” (Il primo cartellino giallo l’ha ricevuto a marzo al CIC3* di Red Hills per “Abuso di cavallo/uso eccessivo dell’imboccatura”)

Katie si è scusata con il comitato organizzatore e con i giudici. Per appianare le cose con l’organizzazione, Katie, durante il concorso, ha vestito Spartacus di rosa per supportare la raccolta fondi per la lotta contro il cancro e ha pubblicizzato il tutto sulla sua pagina Facebook.

“Houndi da quando è arrivato Spartacus è un altro cavallo, sta bene” ha spiegato l’amazzone “quindi non smetterò di portare con noi Spartacus perché se questo fa stare bene il mio cavallo non vedo perché dovrei negargli una vita serena!”

- Partner -

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 6)